Cronaca

Polizia di Stato Vicenza ferma e arresta 3 pregiudicati

Nell’ambito della quotidiana attività di Polizia Giudiziaria e controllo del territorio, la Squadra Mobile e la Squadra Volanti della Questura di Vicenza, hanno dato esecuzione a tre ordini di esecuzione di pena detentiva con immediato accompagnamento in carcere.

Nello specifico:

A carico di D.S., 44enne cittadino bosniaco

Cittadino bosniaco regolarmente presente sul Territorio Nazionale e domiciliato a Vicenza, è stata data esecuzione all’ordine di espiazione di pena detentiva a seguito di revoca dell’affidamento in prova per una condanna in relazione alla violazione alle norme del Codice della Strada.

I fatti erano avvenuti nel 2016, quando era stato condannato ad 1 anno di arresto. Sostituendo la pena con l’affidamento in prova ai servizi sociali. L’uomo, però, non aveva ottemperato alle disposizioni impartite dall’Autorità Giudiziaria nel corso del periodo di affidamento ai servizi sociali. Ed era stato quindi nuovamente segnalato all’Autorità Giudiziaria che disponeva pertanto la revocava della misura alternativa e lo condannava ad espiare la pena residua di 7 mesi in carcere.

E’ stato rintracciato a Vicenza, nella zona del Mercato Nuovo. Al termine delle formalità di rito è stato condotto presso la Casa Circondariale di Vicenza, a disposizione dell’A.G.

A carico di C.G., 44enne cittadino italiano

Residente in provincia, è stata data esecuzione ad un provvedimento di determinazione di pene concorrenti. Con l’ordine di carcerazione per l’espiazione della pena di anni 2, mesi 10 e giorni 11 di reclusione. Ordine di carcerazione per numerosi reati contro la persona e il patrimonio.

Nella fattispecie, nel corso del 2013, l’uomo si era reso responsabile di violenza sessuale e lesioni ai danni di una giovane donna. Fatti accaduti all’interno di un locale pubblico in località Pove del Grappa (VI). Dove, dopo averla avvicinata, le strappava i vestiti palpeggiandola anche nelle parti intime. Inoltre, nel mese di gennaio 2022, dalle indagini dirette dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Venezia, a carico dello stesso e di altri soggetti, venivano emesse delle misure cautelari personali in carcere, per reati di usura, estorsione in concorso, in varie città italiane e anche all’estero.

Rintracciato a Vicenza, in Campo Marzo, al termine delle formalità di rito, è stato condotto presso la Casa Circondariale di Vicenza, a disposizione  dell’A.G.

A carico di A.D., 25enne cittadino bosniaco

Un altro bosniaco senza fissa dimora, pendeva un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso il 25.01.2024 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vicenza per l’espiazione della pena di 2 anni e 8 mesi di reclusione. Ordine di carcerazione per il reato di ricettazione di un Cartier per un furto avvenuto in una abitazione di Vicenza.

Rintracciato ieri a Vicenza in Via Monsignor Onisto, all’interno di un camper, è stato identificato. Ed al termine delle formalità di rito, condotto presso la Casa Circondariale di Vicenza, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

* “Si rappresenta che, per il principio della presunzione di innocenza, la colpevolezza della persona sottoposta ad indagini in relazione alla vicenda sarà definitivamente accertata solo ove intervenga sentenza irrevocabile di condanna o forme analoghe”.

Fonte: Questura di Vicenza – Ufficio Stampa

Comunicato Stampa del 31 gennaio 2024

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio