Cronaca

POLFER, Controllo del Territorio con: Operazione “Stazioni Sicure”

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio un importante rilievo hanno anche i controlli effettuati dagli Agenti della Polizia Ferroviaria. Controlli all’interno della Stazione Ferroviarie e delle aree circostanti di competenza.

Si è concluso in questi giorni l’attività disposta dal Servizio Polizia Ferroviaria in tutto il territorio nazionale con il Piano straordinario di controlli.

Coinvolti 23 scali ferroviari

Il dispositivo, coordinato dal Compartimento Polizia Ferroviaria “per Verona ed il Trentino Alto Adige” con sede a Verona, ha coinvolto 23 scali ferroviari. I scali principali delle quattro Province di competenza, tra le quali Vicenza. Al fine di garantire la sicurezza dei numerosi viaggiatori che si spostano in treno nella stagione estiva.

Gli Agenti della POLFER hanno monitorato il flusso dei viaggiatori in arrivo e partenza dagli Scali ferroviari. Monitorato effettuando controlli a campione nei confronti delle persone e dei bagagli al seguito o nei depositi bagagli dove presenti.

Proficua l’attività alla stazione di Vicenza

Proficua si è rivelata l’attività svolta dai Poliziotti in stazione a Vicenza in sinergia con il personale di Ferrovie dello Stato Italiane S.p.A. “Security”. Con i controlli “sottobordo” ai treni in partenza ed arrivo per le tratte ferroviarie di competenza Regionale, verso i Comuni di Thiene, Schio e Bassano del Grappa, effettuati in orario serale sui treni maggiormente critici.

L’attenzione da parte della POLFER vicentina verso gli Scali ferroviari più importanti della Provincia viene garantita anche con i servizi di vigilanza a bordo treno. Oltre che con le pattuglie automontate lungo le tratte ferroviarie di competenza.

In tale contesto è stato rintracciato V.I.C., 40enne cittadino italiano di origine polacche, che a seguito della consultazione della Banca Dati interforze “Schengen” delle Forze di Polizia è risultato essere ricercato in campo internazionale. Ricercato, avendo a proprio carico una condanna passata in giudicato di 1 anno e 3 mesi per il reato di guida in stato di ebbrezza emessa lo scorso mese di marzo. I Poliziotti hanno quindi eseguito l’arresto ai fini dell’estradizione su richiesta delle Autorità della Polonia e, al termine dell’attività di Polizia, lo conducevano presso la presso la Casa Circondariale di Vicenza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Nel contesto delle operazioni di Polizia sono state fermati ed identificati altri 2 soggetti inottemperanti alle Misure di Prevenzione Personali da parte del Questore di Vicenza, i quali, pertanto, sono stati denunciati in stato di libertà.

L’attività di prevenzione e controllo del territorio svolta nell’ultimo mese dalla Sezione di Polizia Ferroviaria vicentina ha portato all’identificazione di oltre 2.200 persone. Soprattutto nel corso dei servizi a bordo dei Treni e nelle Stazioni.

Fonte: Questura di Vicenza – Ufficio Stampa

Comunicato del 2 settembre 2023

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio