Cogollo del CengioCronaca

Monte Cengio: recuperato alpinista di Malo senza vita

Attorno alle 15.10 la Centrale di Vicenza è stata allertata per un alpinista che, in un primo tempo, pareva caduto da una via del Monte Cengio.

Mentre decollava l’elicottero di Verona emergenza, si appurava che l’uomo si trovava sul penultimo tiro della Via La Bamba, sulla bastionata ovest. Luogo dove veniva inviata anche una squadra del Soccorso alpino di Arsiero.

Non potendosi avvicinare alla parete per la presenza di foschia, l’eliambulanza ha fatto campo base nelle vicinanze. Questo per poi imbarcare un secondo tecnico di elisoccorso in supporto alle operazioni e tentare uno sbarco, avvenuto con il verricello.    Quando si è aperto un varco sul margine del bosco, mentre due soccorritori arrivati a piedi sulla verticale si calavano dall’alto e raggiungevano l’uomo esanime. Una cinquantina di metri più basso rispetto all’uscita della via.

Appena è stato possibile, anche il tecnico di elisoccorso è stato trasportato in parete, dove ha effettuato il recupero di N.S., 51 anni, di Malo (VI).  Sono state subito praticate le manovre di rianimazione. Senza purtroppo poter fare nulla, se non constatarne il decesso.

Dalle prime informazioni il compagno di cordata, che era fermo in sosta, mentre lui stava risalendo, non sentendolo più era sceso e lo aveva trovato privo di coscienza, probabilmente a causa di un malore.

Monte Cengio – Cogollo del Cengio (VI), 29 – 06 – 24

Michela Canova
Addetta Stampa Soccorso Alpino e Speleologico Veneto
e-mail addetto.stampa@cnsas.veneto.it
sito www.cnsas.veneto.it

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio