Altri ThieneCaltranoCarrèCronacaSandrigo

GDF Vicenza: maxi sanzioni per lavoro nero e slot irregolari

GDF Vicenza: Alto vicentino, individuati due lavoratori in nero e irrogate sanzioni per l’accensione di 27 video slot in orari non consentiti.

Nei giorni scorsi i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Vicenza, nel corso degli ordinari servizi di controllo economico del territorio volti a riscontrare l’osservanza, nei confronti del personale occupato, delle norme di tutela di lavoro e di legislazione sociale, hanno individuato 2 lavoratori impiegati “in nero”, poiché non sono state inviate le preventive comunicazioni obbligatorie di instaurazione del rapporto di lavoro.

In particolare, i militari della Tenenza di Thiene (VI), unitamente a Funzionari dell’Ispettorato territoriale del lavoro di Vicenza, hanno eseguito specifici accessi in due distinte attività. Locali ubicati a Villaverla (VI) e Sarcedo (VI). Attività rispettivamente costituite da un “laboratorio per confezioni di abbigliamento” e da un “centro massaggi”. Entrambe gestite da cittadini di nazionalità cinese.

Rilevate 2 lavoratrici in nero e violazioni sicurezza sul lavoro

Presso il “centro massaggi” di Sarcedo (VI) è stata rilevata la presenza di una lavoratrice “in nero”. Nonché violazioni, riscontrate anche presso il laboratorio di Villaverla (VI), delle norme in materia di tutela della salute e sicurezza sul lavoro. In entrambi i casi sono stati contestualmente notificati provvedimenti di sospensione delle relative attività produttive.

Sanzioni GDF Vicenza per lavoro nero in un bar di Sandrigo

Inoltre le Fiamme Gialle di Thiene (VI), in occasione della “festa della donna”, hanno eseguito un accesso presso un bar-pub di Sandrigo (VI) rilevando, anche in questo caso, una lavoratrice “in nero”, richiedendo e ottenendo dall’Ispettorato del Lavoro la sospensione dell’attività lavorativa. Poiché l’impiego del personale senza preventiva comunicazione era superiore al 10% dei lavoratori presenti sul luogo di lavoro, successivamente revocata a seguito della regolarizzazione della lavoratrice.

Alto vicentino: multe per slot accese fuori orario in 5 bar gestiti da cinesi

Sempre nell’ambito del controllo economico del territorio, i militari della locale Tenenza hanno altresì comminato ai titolari di cinque bar [ubicati a Sarcedo (VI), Lugo di Vicenza (VI), Carrè (VI), Caltrano (VI) e Thiene (VI) – tutti gestiti da cittadini della Repubblica Popolare Cinese] la sanzione complessiva pari ad € 13.500,00. Sanzionati poiché ben 27 apparecchi di intrattenimento (video slot) installati nei cinque bar erano funzionanti e a disposizione del pubblico nelle fasce orarie (07:00-09:00 / 13:00-15:00 / 18:00-20:00). Orari non consentiti dalla Legge Regionale 10/9/2019 n. 38 per la prevenzione e il contrasto della diffusione del gioco d’azzardo.

Il contrasto al lavoro nero e irregolare rappresenta una linea d’azione fondamentale tra le funzioni di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza. Sia per il recupero dei tributi sottratti al Fisco che per tutelare i diritti dei lavoratori.

Comunicato Stampa del 21 marzo 2024

Fonte: Guardia di Finanza di Vicenza

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio