CronacaLonigo

Controlli nei Comuni di Montebello Vicentino, Lonigo e Meledo

Disposti dal Questore: 2 Fogli di Via – 2 Ordini di Allontanamento dal Territorio Nazionale – 2 Avvisi Orali grazie ai Controlli straordinari del Territorio Comuni di Montebello Vicentino, Lonigo e Meledo

Nel pomeriggio di ieri, e sino a tarda serata, le oramai consuete operazioni interforze di controllo del territorio hanno interessato i Comuni di Lonigo, Montebello Vicentino e Meledo di Sarego, nonché le zone limitrofe.

Le attività operative sono direttamente conseguenti agli incontri, avvenuti tempo addietro, tra il Questore della Provincia di Vicenza Paolo SARTORI ed i Sindaci dei Comuni della Provincia vicentina, nel corso del quale i vertici delle Amministrazioni locali avevano specifiche problematiche sul tema della sicurezza e dell’ordine pubblico, e sono state disposte dal Questore con specifica Ordinanza.

Nel dispositivo sono stati impiegati circa 30 uomini appartenenti alla Polizia di Stato. Ma anche alla Guardia di Finanza – che ha impiegato anche un’Unità cinofila ed un elicottero –. Oltre alla Polizia Locale di Lonigo, supportati da 3 equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine della Polizia di Stato.

Così come concordato in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, la prevenzione e la repressione dei vari fenomeni delinquenziali e delle problematiche che derivano dal degrado urbano. Degrado – in particolare lo spaccio di sostanze stupefacenti e gli episodi di microcriminalità diffusa – che solitamente si manifestano in alcune specifiche aree dei vari contesti territoriali, rappresentano un obiettivo primario, da perseguire in tutti i Comuni della Provincia. E ciò al fine di garantire un’elevata qualità della convivenza civile. Queste operazioni straordinarie sono funzionali, pertanto, a contrastare in maniera adeguata i reati che destano maggiore allarme sociale. Oltre ad aumentare, al contempo, la presenza e la visibilità delle Forze di Polizia sul territorio.

Le aree urbane soggette ai controlli mirati

Nel corso delle attività operative di ieri sono stati effettuati mirati controlli presso la Stazione degli Autobus di Lonigo, utilizzata dagli studenti degli Istituti scolastici della zona. In tale contesto sono stati predisposti altresì controlli specifici mediante l’impiego del Cane antidroga della Guardia di Finanza. Le altre aree urbane che sono state ispezionate sono il Centro storico di Lonigo, di Montebello e di Meledo. Ma anche i Parchi pubblici, la Pista ciclabile e le vie limitrofe. Particolare attenzione è stata rivolta, infine, alla ispezione di Esercizi Pubblici e degli avventori in essi presenti.

In occasione di uno di questi controlli presso un Negozio etnico è stato sorpreso un lavoratore “in nero”. E, per questo motivo, sono stati disposti ulteriori accertamenti. Verifiche ai fini della applicazione, da parte della Guardia di Finanza, della specifica sanzione amministrativa prevista dalla legge in questi casi.

Altre attività operative di controllo

Durante le attività operative – anche in occasione dei 5 Posti di Controllo effettuati lungo le arterie che conducono nei diversi Centri abitati – sono stati controllati 11 Esercizi Pubblici, 32 autoveicoli e 91 persone, di cui 32 stranieri e 21 con precedenti penali e/o di Polizia.

Al termine di tutte attività effettuate ed a seguito di istruttoria della Divisione Anticrimine e dell’Ufficio Immigrazione il Questore, quindi, ha adottato i seguenti Provvedimenti:

  • 2 Fogli di Via Obbligatori, con Divieto di ritorno per un periodo di 3 anni. Nei confronti di soggetti gravati da precedenti penali e/o di Polizia, residenti in altri Comuni e senza alcun titolo per permanere legalmente nei territori comunali interessati;
  • 2 Avvisi Orali (Misura di Prevenzione prevista dal Codice delle Leggi Antimafia) nei confronti di altrettanti cittadini italiani e non. Cittadini con precedenti penali e/o di Polizia per reati di varia natura, a causa dei quali denotano una spiccata pericolosità sociale;
  • 2 Ordini di Allontanamento dal Territorio Nazionale nei confronti di altrettanti cittadini extracomunitari. Persone i quali, fermati durante i controlli, sono risultati gravati da precedenti Penali e /o di Polizia. Costoro hanno ora 7 giorni di tempo per lasciare il nostro Paese. In caso contrario verranno accompagnati coattivamente alla Frontiera.

“E’ molto importante che le attività di prevenzione ad alto impatto attuate dalle Forze di Polizia si concentrino, oltreché nel Capoluogo, anche nei restanti Comuni della Provincia. Poiché anche lì vi sono aree urbane che più di altre appaiono potenzialmente inclini a divenire luoghi di degrado. Oltre che di ritrovo abituale di individui dediti alla commissione di reati.

Per tale ragione – ha evidenziato il Questore Sartori – sono stati predisposti specifici controlli nei Comuni di Meledo, di Lonigo e di Montebello. Così come nelle zone limitrofe, allo scopo di evitare che tali soggetti possano radicarsi illegalmente in questi contesti urbani. E che, di conseguenza, con i loro comportamenti, possano destare particolare allarme sociale e compromettere la civile convivenza”.

Fonte: Questura di Vicenza – Ufficio Stampa

Comunicato del 15 Marzo 2023

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio
Verified by MonsterInsights