CarrèCronaca

Carrè: detenzione ai fini di spaccio di Hashish e Marijuana

Polizia Locale Nordest Vicentino – Carrè: detenzione ai fini di spaccio di Hashish e Marijuana

Due giovani denunciati

per detenzione ai fini di spaccio di Hashish e Marijuana. Un terzo giovane segnalato alla Prefettura-UTG di Vicenza quale assuntore.

All’inizio del mese di maggio, su indicazione di alcuni genitori, l’Amministrazione Comunale di Carrè segnalava alla Polizia Locale “Nordest Vicentino” una sospetta attività di spaccio di stupefacenti posta in essere da alcuni giovani nei pressi del Municipio.Carrè

Dopo alcuni accertamenti che davano riscontro positivo, nella serata di venerdì 19 maggio veniva organizzato uno specifico servizio in abiti borghesi, nel corso del quale veniva documentata una cessione di Marijuana.

Il giovane acquirente, controllato nell’immediatezza, veniva trovato in possesso di g. 2,7 di Marijuana, e per questo segnalato ai sensi dell’art. 75 DPR 309/1990 alla Prefettura-UTG di Vicenza.

A seguito del rinvenimento della sostanza stupefacente, veniva operata una perquisizione domiciliare a carico del venditore, 22enne del luogo.

Nel corso della perquisizione,

in particolare nel garage, venivano rinvenuti n. 2 barattoli in plastica rigida contenenti complessivamente g. 196,40 netti di Marijuana, motivo per il quale il 22enne veniva denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vicenza.

In occasione della perquisizione era presente anche un amico del primo spacciatore, che veniva a sua volta trovato in possesso di g. 45,00 di Hashish. Anche il secondo giovane, 23enne di Carrè, veniva denunciato per detenzione ai fini di spaccio.

All’interno del garage, adattato a sala svago, veniva inoltre rinvenuta la somma di € 1.105,00, ritenuta provento dell’attività illecita, oltre a materiale atto al confezionamento della sostanza stupefacente, quale: bilancini, cellophane, forbici, ecc…

Il tutto veniva sequestrato a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che nella giornata odierna convalidava il provvedimento.

“Si rappresenta che la misura è stata adottata di iniziativa da parte della Polizia Locale Nordest Vicentino, e che, per il principio della presunzione di innocenza, la colpevolezza della persona sottoposta ad indagine in relazione alla vicenda sarà definitivamente accertata solo ove intervenga sentenza irrevocabile di condanna”

Polizia Locale Nordest Vicentino

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio