Cibo & Vino

Sfoglia, rassegna di menu fuori dalle righe

La rassegna si terrà dal 15 aprile al 19 maggio nello spazio P.LAB di Montecchio Maggiore quattro food blogger presenteranno i rispettivi libri, in dialogo con produttori locali.

Se questa rassegna fosse un menu, gli ingredienti sarebbero:

quattro food blogger, due comunicatrici, un open space, un calice di vino locale. Lidia Mattiazzi, in arte Latte&Grappa, e Margherita Grotto, giornalista vicentina, fondatrice del blog Capolettera (www.capolettera.com), hanno sfornato il festival “Sfoglia, rassegna di menu fuori dalle righe”, che dal 15 aprile al 19 maggio, per quattro date, vedrà la presenza – nello spazio creativo P.LAB di Montecchio Maggiore – di quattro autrici che comunicano il cibo (sia online che su carta) per la presentazione dei rispettivi libri. Negli incontri, come vogliono i migliori menu, ogni protagonista sarà abbinata a un produttore locale.

Un salotto letterario in un’ex stireria

P.LAB, ex stireria ora spazio creativo di Via Lombardia 1, a Montecchio Maggiore, si trasforma, per l’occasione, in salotto letterario. Dalle ore 18 alle ore 19 dei giorni 15 aprile, 6, 13 e 19 maggio quattro food blogger di caratura nazionale dialogheranno di ricette e libri con Lidia, Margherita e il produttore a loro abbinato. Ecco ottenuto “Sfoglia, una rassegna di menu fuori dalle righe”.

Il programma

rassegna
Barbara Fontanel

Si inizia sabato 15 aprile con Barbara Fontanel,

conosciuta nei social come La panificatrice folle per presentare il libro “La panificatrice folle. racconti di ricette”, accanto a Chilometro Cinque, prima farina macinata a pietra prodotta nel vicentino, tracciabile al 100%. Barbara ha iniziato come blogger del “condominio” di Cucina Italiana, uno dei primi forum di cucina legati al mensile italiano di gastronomia e cultura alimentare, è stata allieva delle Sorelle Simili, “gemelle del pane”, ha insegnato a tantissime persone a impastare con successo pizze, focacce, dolci tipici e piatti casalinghi. Nel 2008 ha aperto il suo blog per poter dare voce alla sua passione crescente e cercare il suo posto nel mondo.

Myriam Sabolla
Myriam Sabolla

Segue, il 6 maggio, Myriam Sabolla,

ai più conosciuta come The Food Sister che, accanto a “A regola d’orto”, produttori di verdura, frutta, miele e uova nel pieno rispetto della natura attraverso un’agricoltura rigenerativa del suolo a ispirazione biodinamica e biologica con sede a Monteviale (Vi), presenterà “La stagione vegetale. Cucina green per tutti i giorni”. Myriam si occupa di cibo da oltre dieci anni: è cuoca diplomata alla Joia Academy – la più importante scuola di cucina vegetariana in Italia – e professional organizer. Per lavoro semplifica la vita in cucina a chi ama mangiare e stare bene, con consigli di cucina naturale, consulenze sull’organizzazione in cucina, corsi online di panificazione e fermentazione apprezzati e conosciuti.

Alexandra Pavani
Alexandra Pavani

Si passa, il 13 maggio, ad Alexandra Pavani,

in arte diversamente latte – glicerinia, per un approfondimento di “Cucinare senza latte e senza uova”. Il mix perfetto vede la presenza da una parte di Alexandra, instancabile blogger con il pallino di condividere con tutti i suoi lettori uno stile di cucina leggero dal sentore speziato, ma soprattutto aiutare con molte idee in cucina chiunque abbia dei problemi di intolleranze alimentari o che voglia approcciarsi ad una cucina un po’ più consapevole, e dall’altra parte di The Bridge Bio, una piccola azienda familiare a San Pietro Mussolino (Vi) da cui escono prodotti 100% vegan, senza colesterolo e senza lattosio, realizzati con ingredienti accuratamente selezionati e certificati.

rassegna Monica Bellin
Monica Bellin

A chiudere il “menu” venerdì 19 maggio Monica Bellin,

food blogger, celiaca, content creator e creatrice di ricette con farine naturali in purezza senza glutine che racconta anche nel libro “Naturalmente senza glutine”, accanto ad Arianna Rossoni, Una dietista controcorrente, Dietista, docente e autrice. Si occupa principalmente di dieta antinfiammatoria e alimentazione di supporto ormonale. Ideatrice e fondatrice del progetto EquilibrioDonna.

Cibo, vino, spazi bianchi, donne e parole

«Ho pensato di mettere insieme il cibo, le donne e le parole – commenta Lidia, Latte&Grappa – tre elementi che quando vengono mescolati sanno creare magie irresistibili».

«Ogni nuovo progetto nasce da un foglio bianco e, perché no, anche da uno spazio bianco. Da qui l’idea di adattare un ex laboratorio industriale in un ambiente dove sviluppare sinergie, stimoli, rassegne, come quella che a breve partirà e che segnerà l’avvio ufficiale di P.LAB come salotto letterario, una delle declinazioni a cui si presta» così Monica Chilese, co-titolare dello spazio e dell’agenzia di comunicazione Passaparola.

A completare il tutto, un brindisi con un vino giovane e innovativo che nasce dalle uve Garganega e Durella trattate seguendo il Metodo Classico, e che porta il nome di Cortenera della Tenuta Ballast, a Gambellara (Vi).

Partner dell’evento la storica libreria vicentina Galla 1880.

Maggiori informazioni e prenotazione consigliata su: www.spazioplab.it/eventi

Sfoglia_0_2023.pdf_presentazione

Fonte: Margherita Grotto (giornalista)

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio