BassanoCibo & Vino

Festa dell’uva a Bassano del Grappa

Un ricco programma di eventi – Grande attesa per lo show cooking ed il brindisi con Antonio Lorenzon, vincitore di Masterchef Italia 9 – Festa dell’uva a Bassano del Grappa

È tutto pronto a Bassano del Grappa per la tradizionale Festa dell’uva,

un evento del territorio, promosso da Coldiretti e Campagna Amica Vicenza, alla riscoperta dei vigneti storici autoctoni e delle produzioni d’eccellenza che sono frutto, indubbiamente, degli straordinari grappoli, ma anche dell’abilità dei vignaioli.

Quest’anno, poi, il programma della giornata, che si svolge in Piazza Libertà dalle 9 alle 19, si arricchisce con eventi e collaborazioni del tutto nuove.

Accanto alla tradizionale mostra mercato con i prodotti tipici del Bassanese, ma in particolare le migliori uve, sono previsti due momenti didattici con show cooking dedicati all’uva ed al vino.

Grande attesa per il brindisi con Antonio Lorenzon, vincitore di Masterchef 9.

E per non far passare sottotraccia il grande lavoro dei vignaioli bassanesi, verrà dedicato uno spazio alla Corte Rurale Veneta, in cui verrà illustrata la raccolta, la pigiatura tradizionale e l’assaggio del mosto.

Tra le novità, ci sarà pure l’aperitivo di Campagna Amica, che verrà proposto con un’abbinata, che sarà sicuramente vincente, tra cantine (Vignaioli Contrà Soarda, Cantina Zoe, Col Dovigo e Riva Granda) e bar associati a Confcommercio del Mandamento di Bassano.

L’aperitivo con i vini di Vignaioli Contrà Soarda

si potrà degustare al Leon Bar, Piazza Libertà, quello della Cantina Zoe al bar Room, Vicolo degli Zudei, quello di Col Dovigo al bar Origin, P.zza Libertà  e, infine, l’aperitivo di Riva Granda verrà proposto alla caffetteria Dersut, P.tto Montevecchio.

Spazio al divertimento, dunque, celebrando l’uva, un alimento dalle straordinarie proprietà.

La polpa dell’uva è ricca di vitamine e minerali, mentre nella buccia della varietà nera si concentrano numerosi polifenoli antiossidanti ed antinfiammatori.

L’uva previene l’osteoporosi, perché è ricca di sali minerali utili per l’assorbimento di calcio nelle ossa ed è consigliata anche a chi soffre di anemia, gotta, artrosi e dolori reumatici. Ha un alto contenuto di acqua che aiuta a mantenere il corpo idratato.

La melatonina contenuta aiuta a regolare i ritmi circadiani, perciò è utile nei periodi di stress o dopo le vacanze. Il componente dell’uva molto importante per la salute è il resveratrolo, un fenolo non flavonoide contenuto nella buccia e semi dell’uva.

Ha un’azione antinfiammatoria, antibatterica, antifungina, diuretica, antiossidante, riduce il colesterolo, fluidifica il sangue, combatte gli effetti dannosi dei radicali liberi, depura il fegato.

L’uva, però, prevede anche interessanti utilizzi in cucina.

“Il vino è un ingrediente fondamentale di sughi e salse che accompagnano sia carne sia pesce; si utilizza nel risotto come nell’arrosto, l’importante è “cuocerlo” il tempo necessario per fare evaporare l’alcool.

Per quanto riguarda l’uva, non deve essere relegata alla semplice macedonia.

Si possono fare marmellate – conclude il presidente di Campagna Amica Vicenza, Raffaele Cogo – torte, biscotti e focaccine, mentre l’uva passa si trova in tantissimi dolci, ma è anche diffusa in piatti salati.

L’uva accompagna il riso, il formaggio e la cacciagione: si può conservare in frigorifero anche per una settimana, ma non va lavata, se non subito prima dell’uso e, siccome buona parte dei componenti salutari sono contenuti nella buccia, l’acino andrebbe mangiato intero”.

Entusiasta anche il sindaco di Bassano del Grappa, Elena Pavan: “Dopo due anni di stop a causa della pandemia, Bassano riprende a vivere ed a respirare a pieni polmoni.

E la nostra Amministrazione sta incoraggiando e sostenendo chi, come Coldiretti, ha capacità e il coraggio di rimettersi in gioco con iniziative come la Festa dell’uva, di cui beneficiano la cittadinanza e il turismo”.

Vicenza, 9 settembre 2022

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio