Cibo & Vino

Bicchieri non sono tutti uguali: ecco come sceglierli in base all’occasione

Quando si organizza un evento a casa che preveda la consumazione di bevande e cibi, è fondamentale non pensare soltanto “alla materia prima”, ma anche a tutto ciò che riguarda le stoviglie e bicchieri. Pensate, per esempio, all’aver organizzato una magnifica ed elegante festa per un anniversario e trovarsi a servire dei piatti di plastica.

Va da sé che non sia sicuramente il modo giusto per approcciare alla cosa! Alle volte si tende a pensare che i piatti e le posate sia più importanti di ogni altra cosa, ma in realtà c’è un altro elemento che a tavola non può mancare e che deve essere abbinato alla perfezione: stiamo parlando del bicchiere. Ogni bevanda e ogni tipologia di evento, richiede una tipologia di bicchiere specifica. Ricordiamo che questi variano per dimensioni, struttura, materiale e grandezza. Ma entriamo nel dettaglio e cerchiamo di scoprire come fare a scegliere il giusto bicchiere per ogni occasione.

Pranzo, cena e aperitivi: come serviamo il vino?

Da italiani, non possiamo che essere, nella maggior parte dei casi, amanti del buon vinto. Questa bevanda si può consumare in varie occasioni, ma sicuramente a tavola, a cena o a pranzo, dà il meglio di sé: il vino può essere servito in calici appositi, validissimi per rossi giovani e o per bianchi invecchiati. Qualora, invece, volessimo optare per un bianco giovane, allora potremmo utilizzare dei bicchieri stretti e più piccoli. L’importante è non utilizzare a tavola dei bicchieri troppo grandi. La regola generale, comunque sia, prevede l’utilizzo di bicchieri dalla forma slanciata per bianchi e dalla forma più tondeggiante per quelli rossi.

Champagne: usiamo il flûte 

Tra gli errori più grossolani che si possono compiere troviamo senza dubbio l’utilizzo di bicchieri bassi o comunque panciuti per lo champagne o per lo spumante. Si tratta di un bicchiere elegantissimo, dalla forma allungata, che favorisce il flusso delle bollicine ed esalta gli aromi: importante servirli sempre splendenti però, per un effetto migliore. Sicuramente quelli di cristallo rappresentano l’alternativa più valida per degustare un buono spumante, uno champagne ma persino alcune tipologie di cocktail.

Bicchieri birra: cosa proponiamo ai nostri amici?

Se invece vogliamo organizzare una rimpatriata con gli amici a base di birra, come dobbiamo muoverci? Si tende a pensare che in tal caso si possano evitare facilmente i bicchieri e consumare la birra dalla bottiglia, ma in realtà questa bevanda magnifica consumata nel migliore dei modi può dare risultati eccellenti. Esistono tantissimi bicchieri per la birra differenti: per esempio, troviamo il baloon, che favorisce l’esaltazione della schiuma ed è ideale per le birre corpose; il classico boccale, che con il vetro spesso mantiene al meglio la temperatura ed evita che il calore della mano possa riscaldare la bevanda e c’è anche la coppa, adatta a birre con gradazione alcolica elevata.

Apritivi con cocktail

Per quanto riguarda gli aperitivi a base di cocktail, invece, si può optare per una coppetta o una doppia coppetta, qualora la bevanda sia poco alcolica e rinfrescante, magari a base di agrumi. I long drink dovrebbero essere serviti con ghiaccio in un tumbler più alto.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio