Arte, Cultura & SpettacoliBassano

Teatro Remondini: in scena “Gl’innamorati” di Goldoni

Stagione Teatrale della Città di Bassano 9 e 10 febbraio alle 21 al Teatro Remondini.

IN SCENA LA COMMEDIA “GL’INNAMORATI” DI GOLDONI


Un doppio appuntamento con la nuova produzione del Teatro Stabile del Veneto

Prosegue la Stagione Teatrale della Città di Bassano –  realizzata in collaborazione con Arteven – con un doppio appuntamento, Venerdì 9 e sabato 10 febbraio alle ore 21.00 al Teatro Remondini va in scena Gl’innamorati, la celebre commedia goldoniana, con 9 giovani attori del Teatro Stabile del Veneto, diretti da Andrea Chiodi.

Diretti da Andrea Chiodi.

I giovani attori Gaspare Del Vecchio, Elisa Grilli, Ottavia Sanfilippo, Cristiano Parolin, Francesca Sartore, Leonardo Tosini, Gianluca Bozzale, Alessia Spinelli e Riccardo Gamba portano in scena quel turbamento del cuore, tanto caro a Goldoni. Sul palco è rappresentata una gioventù sconsigliata, un incrocio di umanità disperate e divertite, quasi un decadimento di valori, che nasce dalle colpe degli adulti. Una generazione che non sa amare, ma invidiare. Che vuole essere altro da quello che è, e dove aleggia una strana confusione tra l’amore vero, il sesso e il desiderio di potere.

In questa pièce c’è lo zio Fabrizio, il cui carattere narcisista governa beni e umori di una casa in rovina e di due ragazze, Eugenia e Flaminia. La prima innamorata di Fulgenzio e la seconda già vedova e innamorata dell’amore dei due innamorati.  Ma la condizione incerta cui vivono traduce l’affetto di Flaminia in invidia e quello di Eugenia in gelosia e nevrosi…

Quella di Eugenia e Fulgenzio

Gl’innamorati protagonisti, è una storia d’amore assai sfaccettata e i suoi personaggi sono molto più vicini al nostro tempo di quel che sembra. Storia dietro la quale si nascondono tensioni capaci di superare anche le contraddizioni tipiche dell’amore romantico. I due giovani non possono an­cora ambire all’indipendenza economica e quindi decidere autonomamente di formare una famiglia. E così, pressati dalle circostanze, in preda alla gelosia, alla rabbia o alla paura, cedono all’impulso di ferirsi, contraddicendo la sbandierata profondità dei loro sentimenti.

La pazza gelosia, è il flagello de’ cuori amanti, intorbida il bel sereno, e fa nascere le tempeste anche in mezzo alla calma”. Dice Goldoni nelle sue note e i due innamorati, tra pochi alti e molti bassi, dovranno imparare dalle loro disavventure che l’amore non basta a se stesso ed anzi gestirlo è assai complesso.

Scritto da Goldoni nel 1759, in questo testo l’autore presenta il caos, il rombo della rivoluzione che sta per arrivare, e che manderà in subbuglio il mondo intero, facendo un ritratto della società in cambiamento in cui l’autore stesso si trovò a vivere.  L’adattamento di Angela Demattè e la regia di Andrea Chiodi si confrontano con il testo. Mettendo in risalto la scoperta tenera e commovente del sentire profondo dell’autore. Il legame stretto che questo suo nuovo e amaro “realismo” pone tra il mondo e il sentire intimo di ogni essere umano e offrono nuovi spunti al classico goldoniano.

Teatro Remondini – La compagnia

Incontra il pubblico sabato 10 febbraio, alle ore 19.00 presso il Ridotto del Remondini. L’incontro rientra nel progetto ABBECEDARIO invernale, realizzato n collaborazione con Color Cooperativa. Prevede un percorso di avvicinamento ai linguaggi della scena dedicato agli studenti delle scuole superiori del territorio. Attraverso incontri di approfondimento a Scuola, condotti da esperti, dialoghi con gli artisti e visione degli spettacoli, agli studenti vengono forniti degli strumenti per leggere quello che va in scene a e diventare nuovi spettatori.

La stagione teatrale prosegue poi lunedì 19 febbraio con Alessandro Benvenuti in Falstaff a Windsor con regia di Ugo Chiti, per poi proseguire fino ad aprile con altri titoli dedicati a grandi autori e interpreti.

Informazioni e prenotazioni  Ufficio teatro tel. 0424 519819 e 254214

(Bassano del Grappa – VI)

Alessia Zanchetta
Comune di Bassano del Grappa – Comunicazione Operaestate/CSC/Dance Well
www.operaestate.it

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio