Arte, Cultura & Spettacoli

TCVI: residenze coreografiche internazionali Shinehouse Theatre

Restituzione pubblica mercoledì 22 maggio alle 21.00

Nell’ambito della NID Platform_New Italian Dance Platform, l’importante evento promosso dal Ministero della Cultura per la promozione e diffusione della danza italiana in Italia e all’estero – che proprio a Vicenza si svolgerà dal 9 al 12 ottobre prossimi e vede il TCVI come capofila – è previsto un importante progetto di residenze internazionali per coreografi e danzatori in collaborazione con il Québec/Canada, Francia, Germania, UK, Spagna, Norvegia, Austria.

Shinehouse Theatre

E per favorire la collaborazione tra artisti, programmatori e istituzioni culturali della danza a livello internazionale, il Teatro Comunale di Vicenza, ha ospitato nei giorni scorsi (in collaborazione con la Fondazione Teatro Civico di Schio, durante l’Adunata Nazionale degli Alpini) tre artiste del Shinehouse Theatre / Want To Dance Festival di Taipei, in Italia per confrontare metodi e scambiare le migliori pratiche di danza contemporanea.

La residenza artistica si concluderà con uno sharing, una restituzione pubblica in programma mercoledì 22 maggio alle 21.00 al Ridotto del Tcvi, seguita da un incontro con le artiste e da un brindisi finale dedicato alla collaborazione tra Italia e Taiwan; la partecipazione all’evento è gratuita, è sufficiente iscriversi online sul sito www.tcvi.it.

Chieh-Hsuan Yen, I-Chun Hsieh e Pei-Tzu Lo

TCVI: residenze coreografiche internazionali Shinehouse Theatre
Chieh-Hsuan Yen

Per gli spettatori vicentini sarà un’occasione unica per avvicinarsi all’espressione coreografica delle tre giovani e talentuose artiste del Want To Dance Festival – Chieh-Hsuan Yen, I-Chun Hsieh e Pei-Tzu Lo, i loro nomi – e avere l’opportunità di cogliere un’istantanea del panorama artistico taiwanese che, anche attraverso la danza, testimonia i profondi cambiamenti di una società in rapida evoluzione.

TCVI: residenze coreografiche internazionali Shinehouse Theatre
Pei-Tzu Lo

in collaborazione con Gwen Hsin-Yi Chang, dramaturg e consulente per le relazioni internazionali del Want TDurate la residenza artistica a Vicenza, realizzata o Dance Festival, le performer hanno potuto condividere la loro attuale ricerca coreografica sul corpo come mezzo di connessione ed espressione e approfondire ulteriormente la relazione tra individuo e collettività nei diversi contesti culturali.

“Taiwan Dances”

Il lavoro che presenteranno al pubblico nella restituzione “Taiwan Dances” affronterà come le posizioni, l’assetto posturale del corpo e il movimento, possano assumere valenze diverse (e quindi trasmettere messaggi diversi) a seconda del contesto culturale in cui prendono forma e di come la danza sia in grado di rendere gli individui consapevoli di questo gap tra cultura e corpo perché, ci dicono le artiste, “la danza non è solo danza e il corpo non è solo un’entità fisica”.

TCVI: residenze coreografiche internazionali Shinehouse Theatre
I-Chun Hsieh

Il progetto di residenza bilaterale Italia/Taiwan nell’ambito della NID, promossa e sostenuta dal MiC, Direzione Generale Spettacolo, insieme alle Regioni ospitanti e all’Adep/Federvivo-Agis è stato reso possibile grazie al sostegno dell’Ufficio italiano di promozione economica commerciale e culturale di Taipei, del Ministero della Cultura Taiwanese e dell’Ufficio di Rappresentanza di Taipei in Italia.

Si è avvalso inoltre della collaborazione professionale della Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza e del Shinehouse Theatre / Want To Dance Festival di Taipei.

New Italian Dance Platform

La nuova edizione della NID – New Italian Dance Platform, in programma dal 9 al 12 ottobre 2024 è realizzata con il sostegno della Direzione Generale Spettacolo del MiC, della Regione Veneto e del Comune di Vicenza con la Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza come partner capofila e organizzatore, in collaborazione con Arteven – Circuito Multidisciplinare Regionale.

Get back to dance è il titolo e segna un ritorno alla danza come valorizzazione dell’espressione coreutica, con la centralità del corpo e dell’armonia del movimento a guidare le proposte artistiche dei performer e dei coreografi.

maggio 2024

Articoli correlati

Ti potrebbe interessare...
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio