Arte, Cultura & SpettacoliBassano

Magia e stregoneria in Veneto: l’Aperilibro diventa “magico”

Il secondo appuntamento autunnale all’Aperilibro bassanese, la rassegna culturale organizzata dalla libreria La Bassanese, si profila già da “tutto esaurito”.

Il tema di magia e stregoneria

Questa volta il focus sarà sulla magia e la stregoneria in Veneto, un incontro “magico” domenica 22 ottobre con due ospiti in libreria La Bassanese: Elena Righetto, docente e ricercatrice storica indipendente, autrice del libro Folklore e Magia popolare del Veneto e Lara Pavanetto, studiosa di storia e storia della magia e dell’esoterismo, autrice del libro I Rosacroce a Venezia. Magia e Alchimia nella setta di Federico Gualdi, entrambi pubblicati da Intermedia edizioni.

Tra poco anche in Italia si ricorda la notte di Halloween, ricorrenza importata, laicizzata e commercializzata forse per esorcizzare la paura, ma in Veneto dal Medioevo ai primi del ‘900 “strighe” e “strigoni” facevano parte della quotidianità, nei rituali di campagna e di città, nel folklore popolare e non solo. Con l’aiuto delle due ricercatrici si cercherà di fare chiarezza, attraverso studi decennali e documenti d’archivio sulle divinità (rimanenze di antiche religiosità del territorio) e sulla figura della “striga veneta”, dei maghi, alchimisti, sacerdotesse, di maestri di elisir e pozioni che hanno abitato il Veneto. Il cristianesimo ne ha demonizzato la loro antica figura, rendendo queste persone malvagie e crudeli, demoniache e pericolose. Ma è proprio così? Rappresentavano davvero il male e la paura?

La Schola Nera” veneziana

E chi erano i misteriosi Benandanti e gli oscuri adepti della “Schola Nera” veneziana? Chi era realmente l’alchimista e mago Federico Gualdi, Rosacroce, medico, spia e maestro di Cagliostro? Appare a Venezia a metà Seicento e fonda una setta esoterica frequentata da aristocratici, eruditi, artisti, ecclesiastici e alchimisti, dedicandosi alla creazione di filtri, medicinali ed elisir di lunga vita. Oggetto di un’inchiesta da parte del Sant’Uffizio nel 1676, scomparve da Venezia senza lasciare traccia, quando ormai la città era abitata da maghi e spie.

All’Aperilibro ci confronteremo con il folklore, la magia, la stregoneria e forse la massoneria, tutti elementi presenti nella nostra storia Veneta. Forse non solo “strighe” e “strigoni”, forse molto di più….

L’incontro-presentazione si svolge domenica 22 ottobre alle ore 17,45 nell’area incontri interna della libreria La Bassanese. E’ consigliata la prenotazione posti a sedere allo 0424521230 o nel sito della libreria. Al termine il consueto aperitivo offerto dalla libreria.

Magia e stregoneria

Rosacroce a Venezia
Magia e stregoneria
Lara Pavanetto
Elena Righetto
Elena Righetto

Bassano del Grappa (VI), 19 ottobre 2023

Fonte: Libreria La Bassanese Marco Bernardi

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio