Arte, Cultura & Spettacoli

L’alzheimer visto attraverso gli occhi di una bambina

“La memoria del cuore” – delle vicentine Margherita Grotto e Laura Guerra – L’alzheimer visto attraverso gli occhi di una bambina

In libreria dal 25 ottobre 2023 – Sassi Editore

IL LIBRO

Può un libro parlare della fragilità della memoria con colori e leggerezza? Sì. “La memoria del cuore” – albo scritto da Margherita Grotto e illustrato da Laura Guerra, edito da Sassi – è una storia dedicata a chi combatte contro l’Alzheimer con la forza di un immaginario fatto di purezza, colori e ironia.

A partire dall’esperienza diretta dell’autrice con la madre che soffre di Alzheimer, l’albo illustrato racconta scene di vita quotidiana, lette in chiave spensierata, tra la nipote (figlia di Margherita) e la nonna.

“Alla comunicazione di questa malattia potevo reagire in tre modi – spiega Margherita Grotto, giornalista di Vicenza classe ‘89 -: arrabbiarmi. L’ho fatto. Rielaborare la cosa con l’aiuto di una professionista, perché era troppo pesante farlo da sola. L’ho fatto. Scrivere, la mia terapia da sempre. L’ho fatto. E mi sono dedicata a questo ultimo punto con così grande intensità da averne fatto un libro”.

Nel libro, però, non emerge la drammaticità di vedere una persona cara perdere pezzi di memoria e di sé.

“Ho scelto, invece, di leggere,

osservare e interpretare questa infame malattia da un punto di vista più colorato – continua Grotto -, quello delle mie figlie. Mi sono calata nei loro panni e ho raccontato tutte le situazioni che viviamo in casa attraverso l’interpretazione della figlia maggiore. E così questa malattia si fa più lieve e la convivenza meno dura”.

Ma il libro aveva bisogno di trovare un pubblico fertile di grandi e piccoli, di essere raccontato, divulgato non solo con le parole, ma anche con le immagini e i colori.

Da qui la scelta di affidare le illustrazioni a una matita capace – con delicatezza – di tracciare segni vivi, densi, toccanti; di trattare l’Alzheimer con cura, gentilezza, discrezione e sensibilità, la matita di Laura Guerra, alias Drawingfish, illustratrice vicentina classe ’85.

“È il mio primo albo illustrato – racconta Laura Guerra -. È stato un percorso incredibile, un’esperienza emozionante come poche altre in vita mia. Ho dedicato ore e ore ad abbozzare e perfezionare le tavole, esplorando un aspetto del mio stile che uso con parsimonia: il colore. Per questo progetto, il colore era essenziale, e mi sono divertita molto a creare illustrazioni vibranti e piene di vita”.

LE AUTRICI

Margherita Grotto

alzheimer
Margherita Grotto

è giornalista e copywriter di Vicenza.

Da sempre “coltiva parole”. Scrive post per blog, articoli per giornali, filastrocche per le figlie, presenta libri ed eventi. Ostinata ottimista, entusiasta della vita, curiosa dell’umanità.

Laura Guerra

alzheimer
Laura Guerra

è illustratrice vicentina, crea il progetto Drawingfish nel 2016.

Nonostante la maturità artistica, incontra l’illustrazione verso i 30 anni, e da quel momento non la lascia più. Predilige il disegno su carta, minimale, molto grafico e caratterizzato da linee pulite, utilizzando il colore sui dettagli. Ma sperimenta anche tecniche diverse, dalla serigrafia alle incisioni, fino al disegno digitale ricco di colore! Attraverso le sue illustrazioni scava nella sua interiorità, cercando di raccontare le emozioni che prova, in cui anche le altre persone possano rivedersi e ritrovarsi.

Ufficio stampa Romina Lombardi

Giornalista, ufficio stampa, responsabile comunicazione eventi culturali

rominaeventi@gmail.com

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio