Arte, Cultura & SpettacoliBassano

Incursione nel jazz contemporaneo

Venerdì 2 settembre alla Chiesa di San Giovanni A B.motion Musica arrivano gli UNFALL – Incursione nel jazz contemporaneo con il quartetto guidato dal sassofonista Dan Kinzelman

Si entra nel vivo di B.Motion musica

che venerdì 2 settembre alle 21.00 porta alla Chiesa di San Giovanni gli UNFALL, quartetto guidato dal sassofonista Dan Kinzelman, e caratterizzato da una vena fortemente innovativa, che intreccia una profonda conoscenza del jazz con inedite esplorazioni sonore.

L’appuntamento è inserito nel cartellone di B.Motion musica, la sezione a cura di Operaestate Festival e dedicato ai diversi linguaggi della musica contemporanea.B.MOTION

La nuova formazione guidata da Dan Kinzelman, nato e cresciuto negli Stati Uniti ma in Italia dal 2005, vedrà il grande sassofonista e compositore accompagnato da tre fra i più originali improvvisatori della scena italiana.

Unfall è sostanzialmente una band di fiati:

Dan Kinzelman, sax tenore e clarinetto; Mirco Rubegni, tromba e corno; Manuele Morbidini, sax alto; Rossano Emili, sax baritono e clarinetto basso.

È istintivo pensare a una formazione di ispirazione cameristica, traducendo, in modo molto libero, il tradizionale quartetto d’archi in un quartetto di ottoni.

La formazione è la stessa di Dan Kinzelman’s Ghost, di cui può essere considerata una evoluzione, già presentato al festival in passato, in cui coesistono temi originali e frammenti di melodie di diversa provenienza variamente ricontestualizzati.

È una musica, dicono gli artisti, accessibile, che rimanda a una certa produzione di Bill Frisell o Carla Bley.

Ispirandosi alle tecniche della musique concrete, ai “cut-up” dello scrittore statunitense William Bouroughs e agli stimoli sonori e visivi della cultura dei media contempo­ranei, i quattro musicisti si esibiranno in un turbinio di mi­nimalismo, improvvisazione libera, early jazz, richiami alla brass music dell’Africa Occidentale e alla poliritmia.

In una ricerca di armonia e bellezza in questo mix ap­parentemente confuso,

le composizioni di Unfall tendo­no all’equilibrio tra la disciplina e il gioco, il controllo e il caos, in cui le strutture sono solo parzialmente definite e in molti casi la difficoltà tecnica rende quasi impossibile il raggiungimento della “correttezza” della performance.

Ma l’errore non è altro che un seme generativo che at­traverso l’improvvisazione si trasforma in un’occasione di creatività.

Questa attitudine verso l’errore e l’imprecisione apre le porte ad una combinazione di linguaggi musicali sfrenata­mente distanti, la cui coerenza estetica deriva proprio dagli estremi contrasti tra gli elementi in gioco.

Il programma di B.motion continua fino al 3 settembre con un calendario che riunisce sonorità magiche, suite musicali composte da oggetti inaspettati e regie elettro-acustiche pensate per un sax solista, per finire con una proiezione di un film che sarà un tuffo nel passato musicale della Bassano degli anni Settanta.

Biglietti: biglietto unico 5€ per ciascun spettacolo, o 15 euro per tutti gli spettacoli in programma.

 Info: Biglietteria 0424524214. Tutto il programma su: www.operaestate.it 

Info: Ufficio Stampa Operaestate – comunicazionefestival@comune.bassano.vi.it – 0424519804

Foto in copertina: Dan Kinzelman Unfall photo by Valentina Tomassin

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio