Arte, Cultura & Spettacoli

Il giardino di Alice 2022

Storie da Mangiare, rassegna di teatro per famiglie

Quando: 23, 27, 28 agosto 2022

Dove:

Martedì 23 agosto alle ore 18,00: Parco giochi di Viale Ippodromo

Sabato 27 agosto alle ore 18,00: Parco giochi di Via Giuriato, quartiere S. Pio X

Domenica 28 agosto alle ore 9,45: Giardino Salvi

Il Giardino di Alice 2022, la rassegna di teatro per bambini (dai 4 anni in su) e per le loro famiglie inserita nel cartellone “Vicenza estate 2022 – cultura, spettacoli, divertimento”, promosso dall’assessorato alla cultura del Comune di Vicenza e organizzata dalla Compagnia exvUoto in centro storico e nei parchi gioco dei quartieri, sta per concludersi. Una rassegna lunga un’estate intera è una sfida: le partenze per le vacanze e il caldo anomalo di questi mesi possono essere un limite.

ExvUoto teatro ha deciso di provare comunque l’impresa, riscuotendo un grande successo di pubblico e presenze.

Numerosi sono stati gli spettatori assidui nelle fresche mattutine domenicali e gli eventi dedicati alla periferia hanno ricevuto il plauso di molti abitanti delle zone interessate.

Per l’ultima settimana di questa importante e fortunata edizione, exvUoto propone ben tre appuntamenti.

Il primo evento è, in realtà, il recupero dello spettacolo Storie di terra, previsto per giovedì 18 agosto allo storico parco giochi di Viale Ippodromo e sospeso causa allerta meteo.

Martedì 23 agosto alle ore 18,00,

Il giardino di Alice 2022
Andrea Dellai

nel medesimo parco, lo striosso Nazareno (Andrea Dellai) e il salbaneo Cristoforo (Tommaso Franchin), strappati dalla campagna e dispersi nella giungla urbana, guideranno il pubblico in una passeggiata tra memoria e racconto fiabesco. L’evento è co-curato da ALDA – European Association for Local Democracy e dal gruppo Scintilla e si inserisce in un progetto più ampio di rigenerazione e riqualificazione dell’area denominata il “Quadrilatero” a sottolineare il legame di exvUoto teatro con la città e le realtà che la animano.

Sabato 27 agosto, sempre alle ore 18,00,

protagonista è il parco giochi di Via Giuriato, nel quartiere di S. Pio X. Qui la marantega Clarice (Martina Pittarello) e il massariol Giacinto (Gabriele Grotto) con parole e musica racconteranno storie che volano alte nel cielo e che portano l’aria fresca della fine dell’estate.

ExvUoto teatro, aprendo quest’anno la rassegna anche ai parchi gioco di quartiere, si è immaginato che i personaggi emblematici della tradizione si siano trasferiti in periferia e lì siano pronti a raccontare fiabe di un Veneto antico e leggendario, che profuma ancora di fuoco, di vento, di campi e di acqua di fiume.

Entrambi gli appuntamenti qui sopra descritti sono a ingresso libero e senza prenotazione.

La rassegna si concluderà, infine, al Giardino Salvi, domenica 28 agosto alle ore 9,45,

con lo spettacolo dell’Associazione Segni d’Infanzia, Lupus in fabula. A partire da alcune fiabe tradizionali che vedono come protagonista il lupo, lo spettacolo fa emergere e affronta il tema delle emozioni.

Il giardino di Alice 2022
Sara Zoia

Spesso presentato come personaggio cattivo, il lupo, rappresenta una delle prime paure con cui si confronta il bambino, ma come avviene per i protagonisti dei racconti, è la figura che li aiuta a superarle e a crescere. Il testo e la regia sono firmati da Cristina Cazzola, mentre l’attrice in scena è Sara Zoia.

Al termine della rassegna, nella cornice della splendida Loggia Valmarana, il partner della rassegna Ceral Docks spa terrà un laboratorio su quante cose si possono fare con dei semplici semi.

È previsto un biglietto unico di 3 Euro e la prenotazione è vivamente consigliata al sito www.exvuototeatro.it/project/il-giardino-di-alice-2022.

In caso di maltempo lo spettacolo di domenica si terrà comunque sotto la Loggia palladiana.

 “E’ un vero piacere aprire alle famiglie

– afferma l’assessore alla cultura Simona Siotto –  il giardino e il loggiato della Loggia Valmarana, un luogo nato per ospitare momenti di cultura e che si prepara ad accogliere gli spettatori e ad essere un possibile palcoscenico per gli spettacoli teatrali della rassegna.

Sottolineo inoltre che insegnare ai nostri bambini l’importanza della sostenibilità alimentare è un’attività educativa fondamentale soprattutto in questo periodo di grandi cambiamenti climatici nel quale siamo chiamati ad adottare comportamenti rispettosi dell’ambiente fin dalla tenera età”.

La rassegna è inserita nel cartellone “Vicenza estate 2022 – cultura, spettacoli, divertimento”, promosso dall’assessorato alla cultura del Comune di Vicenza e si è avvalsa di una ormai consolidata formula di partnership tra pubblico e privato e numerose sono le aziende che hanno deciso di scendere in campo accanto ad exvUoto: Cereal Docks, Centro Ortodontico Vicentino, Birrificio Ofelia e Banca delle Terre Venete.

Sponsor della rassegna sono stati

Eurotrading e Coop 3.0, che hanno sposato la causa della rigenerazione urbana a stampo culturale innescata da exvUoto teatro. Le coperte sulle quali si è seduto il numeroso pubblico sono state realizzate dal laboratorio artigianale 13 pecore.

Le foto che ritraggono Andrea Dellai e Martina Pittarello (in copertina) sono state scattate da Fabio Ferrando, mentre le foto ritraenti Sara Zoia sono di autore sconosciuto e si possono accreditare a Ass. Segni di’Infanzia.

Articoli correlati

Ti potrebbe interessare...
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio