Arte, Cultura & Spettacoli

Giorno del Ricordo: il 7 febbraio in Bertoliana la Trilogia delle Baracche

In occasione del Giorno del Ricordo, che si celebra il 10 febbraio in memoria delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata e delle vicende del confine orientale, la Biblioteca Bertoliana organizza martedì 7 febbraio alle 17.30 nella sede di Palazzo Cordellina (contra’ Riale 12) la presentazione del libro di Nelida Milani, Cronaca delle Baracche, edito da Ronzani, con la presenza di Mauro Sambi, professore ordinario di chimica dell’Università di Padova e curatore dell’opera di Nelida Milani, e dello scrittore Matteo Righetto.

Cronaca delle Baracche

è la trilogia che ripropone tutta l’opera narrativa – arricchita da numerosi inediti – di Nelida Milani. Nata a Pola nel 1939, laureata alla facoltà di Lettere dell’Università di Zagabria, scrittrice e linguista della minoranza italiana in Croazia e una delle voci più significative della letteratura degli italiani dell’Adriatico Orientale. Comprende L’Osteria della Parenzana, Agnus Dei, La partita.

“Le Baracche”

è il nome con cui è conosciuto il rione operaio di San Policarpo, a Pola, e deriva appunto dalle Baracche che, durante il periodo Austro-Ungarico, erano occupate da operai che venivano dalla Bosnia per costruire i casermoni che sarebbero stati adibiti ad appartamenti per sottoufficiali italiani e per “tabacchine” e “cantierini”, ovvero per le donne che erano impiegate nella manifattura tabacchi e per gli uomini che lavoravano al cantiere Scoglio Olivi.

Nasce da questi luoghi la trilogia di Nelida Milani,

che si interroga sugli eventi storici e i contraccolpi culturali che nel secondo dopoguerra hanno stravolto la vita di chi si è trovato a vivere in Istria: da qui molti italiani sono infatti fuggiti, lasciando posto ad altre persone che parlavano un’altra lingua.

La popolazione dell’Istria, in particolare, alla fine della Seconda guerra mondiale ha dovuto scegliere, pressata dagli eventi storici, se resistere nella propria terra d’origine o trasferirsi altrove, sradicandosi e affrontando i disagi degli esuli.

Trattando dell’esodo giuliano-dalmata,

si parla di circa 30.000 abitanti fuggiti solo da Fiume tra il 1945 e il 1954: un fenomeno massiccio, dunque, che ha comportato conseguenze pesanti sia per chi decise di andar via sia per chi scelse di restare in quelle zone che si andavano progressivamente spopolando.

Il tema dell’esodo è centrale nella produzione narrativa di Nelida Milani, ma l’equilibrio della scrittrice le consente di affrontare una questione che pur riguarda da vicino la sua biografia non in chiave autobiografica, ma in una dimensione collettiva che coinvolge direttamente il suo popolo e che si estende, poi, metaforicamente, a condizione esistenziale di disagio, sradicamento, spaesamento.

L’iniziativa è realizzata nell’ambito del programma del Giorno del ricordo,

promosso da Comune di Vicenza e Biblioteca Bertoliana.

Con la collaborazione dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia (ANVGD) – sezione di Vicenza, Istituto Regionale per la cultura Istriano Fiumano Dalmata, Comitato 10 Febbraio, Conservatorio di Musica A. Pedrollo.

Le attività della biblioteca prevedono inoltre il 10 febbraio (Giorno del ricordo),

alle 16.30, l’evento “La musica ricorda: note dal Palazzo”: si apriranno le finestre di Palazzo Cordellina per fare risuonare nella città le musiche dalle terre giuliano-dalmate.

L’11 febbraio alle 17, all’interno della rassegna “I sabati musicali” organizzata in collaborazione con il Conservatorio di musica Pedrollo di Vicenza, è in programma il concerto per il Giorno del Ricordo.

Il 16 febbraio alle ore 17.30 le iniziative della Bertoliana si concluderanno con la presentazione del libro di Alessandro Cuk e Barbara Sturmar, Italo Svevo tra cinema e letteratura, edito dall’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia.

Ingresso libero.

Per informazioni: consulenza.bertoliana@comune.vicenza.it

Il programma delle cerimonie e degli eventi del Giorno del Ricordo è pubblicato al link https://www.comune.vicenza.it/vicenza/eventi/evento.php/335474

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio