Arte, Cultura & Spettacoli

“Ghost Il Musical” al Teatro Comunale di Vicenza, martedì 1 Marzo

Un film indimenticabile diventa musical: è “Ghost Il Musical”, adattato per il teatro dallo sceneggiatore originale Bruce Joel Rubin, con la regia di Federico Bellone, una produzione internazionale Show Bees, spettacolo avvincente che riprende trama e colonna sonora del cult movie interpretato da Patrick Swayze e Demi Moore; il musical – attualmente in tournée nei più importanti teatri italiani – sarà al Teatro Comunale di Vicenza martedì 1 marzo alle 20.45 nell’ambito degli spettacoli fuori abbonamento, restano ancora dei biglietti.
Trasposizione fedele del film della Paramount del 1990, vincitore di un Golden Globe per la miglior attrice non protagonista (Whoopy Goldberg) e per la miglior sceneggiatura, “Ghost Il Musical” mantiene l’impianto narrativo del successo cinematografico, ma viene adattato con grande maestria alle situazioni del teatro, utilizzando effetti speciali di grande spettacolarità in grado di coinvolgere emotivamente il pubblico. La traccia narrativa del musical, come il film, è quella di un thriller sentimentale in cui la suspense creata dai continui colpi di scena si alterna alla dimensione interiore del ricordo, una storia che indaga il senso dell’amore quando vive oltre il tempo. Anzi, quando è l’altrove irraggiungibile a renderlo autentico. Il fantasma di un uomo assassinato, la donna che amava in vita e continua ad amare da spirito, una strampalata medium che può restituirgli la voce e un assassino in attesa di essere scoperto e portato all’Inferno.
La trama è quella del film: le vite di Sam (Mirko Ranù), bancario di New York e Molly (Giulia Sol), giovane artista, vengono sconvolte dall’omicidio di lui. Sam si ritrova ben presto fantasma e per manifestarsi a Molly si serve della medium truffaldina Oda Mae (Gloria Enchill). I due cercano di convincere Molly dell’esistenza di una vita ultraterrena e insieme riescono a smascherare il mandante dell’omicidio di Sam, l’avido Carl (Giuseppe Verzicco).
La regia e la scenografia dello spettacolo teatrale sono di Federico Bellone firma internazionale che ha contribuito al trionfo in Italia di grandi musical, da “Mary Poppins” a “Fame”, da “West Side Story” a “Dirty Dancing”, mentre la regia associata e la coreografia sono curate da Chiara Vecchi. Il disegno luci è di Valerio Tiberi, light designer che ha lavorato nelle più note produzioni internazionali di musical e di opera lirica. La colonna sonora pop-rock, arrangiata da due big della musica internazionale come Dave Stewart, ex componente degli Eurythmics e Glen Ballard, tra gli autori della musicista canadese Alanis Morissette, contribuisce a creare l’atmosfera di un racconto senza tempo, un musical sensoriale e fantasy dove ogni accadimento nasconde un mistero apparentemente inspiegabile.

Ma la forza di “Ghost Il Musical”, come nel film, è soprattutto nella storia: sono gli archetipi dell’amore che non può ritornare alla fisicità terrena a generare nel pubblico fascino e inquietudine: dal mito di Orfeo che non può guardare la sua Euridice se non a costo di perderla per sempre, fino alla letteratura romantica che ha ispirato gli atti bianchi di molti balletti, animati da spiriti di fanciulle innamorate che danzano per tenere in vita il loro amore ultraterreno, il tema continua ad affascinare. Lo spettacolo propone infatti una chiave di lettura di grandi temi dell’esistenza, in cui gli spettatori possono riconoscersi, e permettono di immedesimarsi nell’ineluttabilità di certe situazioni in cui “non si può tornare indietro … le nostre scelte, azioni della vita, creano delle conseguenze spesso irreversibili”.

Un alto tasso di romanticismo per una vicenda “scolpita” nell’immaginario collettivo, la grande spettacolarità degli effetti speciali, una colonna sonora indimenticabile e le capacità interpretative dei protagonisti regalano al pubblico oltre due ore di spettacolo (con un intervallo) di grande forza emotiva.

I biglietti per lo spettacolo costano 39 euro l’intero, 34 euro il ridotto over 65 e 23 euro il ridotto under 30; è previsto uno sconto famiglia, acquistando 2 biglietti adulti (intero o over 65), i ragazzi fino a 12 anni pagano solo 10 euro. Lo sconto è applicabile solo alla cassa. I biglietti sono in vendita alla biglietteria del Teatro, appuntamento obbligatorio, dal martedì al sabato dalle 15 alle 18.15, al telefono, chiamando lo 0444-324442 (nei giorni di apertura dalle 16 alle 18) oppure online sul sito www.tcvi.it ; possono essere acquistati anche con 18 App e con la Carta del Docente.

È aperto, un’ora prima dell’inizio degli spettacoli, il bar nel piazzale esterno del Teatro.
Relativamente alle misure di contenimento della pandemia, i biglietti per gli spettacoli sono nominali. In caso di acquisto per più spettatori, sarà necessario fornire i dati anagrafici e l’indirizzo mail di ognuno. In base alle normative vigenti, l’accesso alle sale teatrali è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di “Green Pass rafforzato”, ovvero a chi è vaccinato o guarito dal Covid-19, salvo i casi di esenzione previsti dalla legge. All’interno del Teatro è obbligatorio l’uso della mascherina di protezione superiore FFP2.
Per maggiori informazioni: www.dgc.gov.it.

teatro comunale di vicenza Ghost

teatro comunale di vicenza Ghost

 

 

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio