Arte, Cultura & Spettacoli

Conversazioni con l’intelligenza artificiale: un’avventura comica

Spettacolo con Paolo Faggin il 6 Maggio presso Lagorà Vicenza

CHE NE PENSI SE PENSI: Conversazioni con l’Intelligenza Artificiale.

Lunedì 6 Maggio alle ore 20:45, presso la sede di Lagorà in Via Lago di Pusiano 3, Vicenza, si terrà uno spettacolo unico dal titolo “CHE NE PENSI SE PENSI“.

Questa performance fa parte del progetto “Intelligenza Artificiale: Scienza, Coscienza, Felicità”, che ha visto, il 3 Maggio scorso al Teatro Astra, la partecipazione speciale di Federico Faggin in una serata memorabile da tutto esaurito.

Intelligenza Artificiale all’opera: un viaggio comico tra dubbi e risate

Ispirato al libro di Francesco Narmenni “CONVERSAZIONI CON L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE“, lo spettacolo trasporta il pubblico in un viaggio nel misterioso mondo dell’intelligenza artificiale.
Protagonista della storia è Camillo, un anziano professore che nutre dubbi e timori nei confronti della tecnologia moderna. Tuttavia, grazie all’entusiasmo di Vanessa, una sua allieva, viene introdotto nel mondo di EIAI, un’intelligenza artificiale dal carattere unico e imprevedibile. Camillo accetta di porre una serie di domande a EIAI, ma le risposte non saranno sempre sensate e convincenti, poiché EIAI può soffrire di allucinazioni e abbagli. Il pubblico viaggerà in un mondo virtuale popolato da buffi umanoidi e umani spaesati. Il divertimento è assicurato. La performance si ispira alle risposte che vengono realmente date all’Autore dall’Intelligenza Artificiale.

Personaggi ed interpreti:

Paride Frighetto nella parte di Camillo, Marta Persich nei panni di EIAI, l’Intelligenza Artificiale. Olga Minchella interpreta Vanessa, una fan di Elon Musk. L’umanoide è interpretato da Elia Vivian nei panni di Pepper, Liam Borella è il cane Pluto, il cameriere Plato ed Elon Musk. Le canzoni “Eiai” e “Al confine dei confini” che arricchiscono la performance sono di Andrea Moroni, voce e chitarra. Lo spettacolo va oltre la tradizionale rappresentazione teatrale, coinvolgendo in scena umani, umanoidi, musicisti e robot, per offrire un’esperienza unica e coinvolgente.
Per ulteriori informazioni e prenotazioni, visitate il sito web ufficiale www.ilfestivaldellabellezza.it

Fonte: Festival della Bellezza – Paola Zocca

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio