Arte, Cultura & SpettacoliBassano

Cinefestival a Villa Ca’ Erizzo: Carlo Scarpa “Il padiglione sull’acqua”

Il 27 giugno il film su Carlo Scarpa apre la rassegna Le visioni dell’arte a Ca’ Erizzo – Cinefestival a Villa Ca’ Erizzo.

 OPERAESTATE FESTIVAL

IL CINEFESTIVAL APRE CON I RACCONTI SULL’ARTE

Prosegue la collaborazione tra Operaestate Festival e Fondazione Luca, che, come da tradizione ormai consolidata, ambientano una piccola ma preziosa rassegna cinematografica negli incantevoli giardini di Villa Ca’ Erizzo Luca, dal 27 al 30 giugno alle ore 21.30.

Filo conduttore della rassegna 2024 l’arte, con una selezione dedicata a quattro grandi artisti.

Apre il programma, giovedì 27 giugno alle 21.30, il documentario Il padiglione sull’acqua di Stefano Croci e Silvia Siberini. Un viaggio cinematografico – estetico e poetico – nell’immaginario dell’architetto veneziano Carlo Scarpa e nella sua passione per la cultura giapponese.

Il Giappone rappresentò per l’architetto un universo ispirazionale ma fu anche il luogo dove egli morì, nel 1978, all’apice della sua carriera.

Il padiglione sull’acqua

Il  film rievoca, attraverso le parole del figlio, di alcuni allievi e del ricercatore J.K. Mauro Pierconti, la sua poetica, la ricerca del senso della bellezza e la sua grande passione per la cultura giapponese.

Venezia, nella veste di porta verso l’Oriente e luogo di nascita di Scarpa, e l’esplorazione incantata delle sue opere, sono l’occasione per rievocare la poetica ed episodi emblematici della vita dell’architetto. Essi sono restituiti attraverso le parole del figlio Tobia, dagli allievi Guido Pietropoli, Giovanni Soccol e Guido Guidi, e dal ricercatore J.K. Mauro Pierconti.

Ad introdurre al pubblico la serata la direttrice dei Musei Civici Barbara Guidi.

La rassegna i concentra dunque su quattro grandi artisti che hanno contrassegnato la loro epoca e il mondo delle arti. Dopo Carlo Scarpa, si arriva alla visione di Lech Majewski, che trasforma in un racconto l’opera di Bruegel, connotandone il mondo visionario (28/6). Anche l’arte di Van Gogh prende vita in Loving Vincent, (29/6) una storia per immagini con oltre 60.000 tele dipinte e animate.

A concludere, un docufilm su Frida Kahlo, che racconta le due anime della rivoluzionaria artista messicana. (30/6)

In caso di maltempo le proiezioni si terranno all’oratorio di Ca’ Erizzo, in Cappella Mares.

Informazioni e prenotazioni per la rassegna cinematografica: 

Biglietto unico €5 per singola proiezione – abbonamento 4 film: €15

Prenotazione obbligatoria al tel. 0424.529035 – info@villacaerizzoluca.it

Bassano del Grappa Alessia Zanchetta
Relazione Esterne Operaestate/CSC/Dance Well
www.operaestate.it

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio