Arte, Cultura & Spettacoli

Bertoliana: al via una grande torre libraria nella ex scuola Giuriolo

Possamai: sarà il cuore della cultura vicentina

«Vogliamo realizzare la nuova Biblioteca Bertoliana nell’ex scuola Giuriolo». Il sindaco Giacomo Possamai questa mattina ha annunciato la decisione dell’amministrazione comunale di procedere in questa direzione, recuperando e sviluppando un’intuizione che risale al 2008, quando era presidente dell’istituzione Mario Giulianati.

Possamai: un grande quartiere bibliotecario

«Si tratta di un progetto che ci affascina – ha detto il sindaco Possamai – perché prevede la nascita di un grande quartiere bibliotecario nel centro di Vicenza, rendendo permeabile il collegamento tra contra’ Riale e contra’ Cornoleo. Riempiremo di vita e socialità gli spazi interni del grande complesso e trasformeremo le due corti della scuola nei cuori pulsanti della vita culturale della città».

L’amministrazione intende approfondire questa scelta attraverso uno studio di fattibilità per il quale ha previsto di stanziare 200 mila euro in assestamento di bilancio.

L’indirizzo per i progettisti nasce dagli approfondimenti fatti in questi mesi da un team di amministratori e tecnici del Comune e della Bertoliana che hanno messo in luce, in primo luogo, le problematiche relative ai costi di realizzazione della nuova sede proposta dalla precedente amministrazione nell’ex tribunale di Santa Corona.

Il commento del sindaco Possamai sulla decisione presa

«Per far fronte a un investimento che avrebbe sfiorato i 30 milioni di euro – ha commentato il sindaco – avremmo dovuto indebitare il Comune per anni, rinunciando a qualsiasi altro intervento sulla città. Ci aspettiamo che lo studio di fattibilità evidenzi costi inferiori per la soluzione ex Giuriolo a fronte di evidenti benefici relativi a questa localizzazione: dalla possibilità di realizzare una grande torre libraria dove trasferire – semplicemente attraversando la strada – e mettere quindi in sicurezza il patrimonio che oggi grava su Palazzo San Giacomo, all’opportunità unica di creare un grande quartiere culturale che la biblioteca e la città meritano».

Vicenza, 26 giugno 2024

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Vicenza

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio