Arte, Cultura & SpettacoliCassola

Auditorium Vivaldi di Cassola: Debora Villa “Recital 20 di Risate”

Serata di pura comicità è quella in programma sabato 27 gennaio, ore 21.00, a Cassola presso l’Auditorium Vivaldi. Debora Villa presenterà Recital 20 di Risate, uno spettacolo che contiene i testi più famosi, raccolti nella sua ventennale carriera sui palchi televisivi e teatrali.

Sabato 27 gennaio, ore 21.00

Debora Villa

Come un Jukebox, Debora si accenderà a richiesta dando vita ai monologhi che l’hanno accompagnata nei suoi primi 20 anni di palco. Il pubblico sarà coinvolto dall’inizio in questo rutilante One Woman show in cui si parlerà di tutto: dalle favole alla gravidanza; dai problemi dell’età alle riflessioni sul tempo; da Aristotele ad Eva; da Pioltello a qui. Uomini, donne, affanni, sogni, illusioni, frastuoni, emozioni co(s)miche, tra favole e cronache, Debora sarà un’onda travolgente, cinica e intelligente.

Debora Villa, tra televisione, radio, cinema e teatro, Debora è riuscita e riesce sempre ad alternare ruoli comici o di conduttrice brillante, a ruoli drammatici in fiction tv. Paolo Rossi, Diego Abatantuono, Massimo Boldi, Biagio Izzo, Aldo Giovanni e Giacomo, Ricky Tognazzi, Stefania Sandrelli, Elena Sofia Ricci, Claudio Amendola, Enrico Bertolino, sono solo alcuni dei grandi artisti con cui ha lavorato.

Lo spettacolo è inserito nella stagione organizzata da Fondazione Aida ets e il Comune di Cassola.

Auditorium Vivaldi via Monte Oro 1 San Giuseppe di Cassola
tel. 347 8226461 auditoriumvivaldi@fondazioneaida.it
Biglietti: € 8/10 online sul sito www.fondazioneaida.it e il giorno dello spettacolo dalle ore 20.00.

Ufficio Stampa – FONDAZIONE AIDA
www.fondazioneaida.it
facebook.com/fondazioneaida

Auditorium Vivaldi – Debora Villa

Nasce il 13 aprile di un anno meraviglioso e indimenticabile a Pioltello, un piccolo comune italiano famoso soprattutto per i suoi tre parchi, il polo chimico e la malavita organizzata. Dopo pochissimo tempo, si può dire quasi in tenera età, fonda insieme ad un collettivo territoriale la compagnia teatrale TEATRO APERTO. Debora s’innamora follemente del palcoscenico.

Così per inseguire questo grande amore, nel 1993 frequenta la scuola di teatro “Quelli di Grock” e subito dopo il laboratorio per attori tenuto da Raul Manso. Integra poi lo studio sul corpo con seminari di mimo- danza con Hal Yamanouchi e Marcel Marceau (selezionata per lo spettacolo finale) e di danza, con Maria Consagra, di Canto con Germana Giannini approfondendo poi gli studi con Daniela Panetta. Nel 1997 fonda con l’Associazione Culturale “Società per Artisti” la scuola di Teatro a Saronno. Da quel giorno continua ad insegnare attraverso Stage e Seminari rivolti a persone di ogni età ed esperienza artistica.

E’ un’insegnante appassionata dalla coinvolgente personalità capace di esaltare le qualità attorali e le caratteristiche espressive originali di ogni allievo e lo è grazie e soprattutto alle tante esperienze accumulate in (quasi) 20 anni di studio e di carriera.

Infatti tra televisione, radio, cinema e teatro,

Debora è riuscita e riesce sempre ad alternare ruoli comici o di conduttrice brillante, a ruoli drammatici in fiction tv. Paolo Rossi, Diego Abatantuono, Massimo Boldi, Biagio Izzo, Aldo Giovanni e Giacomo, Ricky Tognazzi, Stefania Sandrelli, Elena Sofia Ricci, Claudio Amendola, Enrico Bertolino, sono solo alcuni dei grandi artisti con cui Debora ha lavorato.

Significative e importanti sono state le sue partecipazioni a Camera Cafè, le Iene, Così fan tutte, Zelig, Colorado, Pechino Express, Glob, Lilit, Benvenuti a Tavola, I Cesaroni, Alex &Co e questi sono solo alcuni dei progetti ai quali Debora ha partecipato.

Il suo talento, unito alla tecnica e all’esperienza, porta inoltre Debora a collaborare con Aziende su temi importanti come la Diversity & Inclusione, il Public Speaking, il Team building e dal 2010 infatti si occupa di applicazione teatrale nella formazione aziendale.

Significativi e importanti saranno i progetti che la vedranno protagonista in futuro, perché Debora continua ad amare follemente il palcoscenico e il suo lavoro facendo sempre innamorare follemente chi la incontra e si può dire che questo è senz’altro un amore che durerà per sempre.

Fonte https://www.terrychegia.com/

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio