Amici animali

Spiaggia, mare: precauzioni per una vacanza con Fido

Dopo due anni di lockdown e restrizioni da Covid-19 si torna a viaggiare … in compagnia di Fido. Andare a fare le vacanze al mare con il cane è sicuramente un’esperienza piacevole e divertente, ma per essere appagante per entrambi necessita di qualche piccola attenzione, in particola modo se per il tuo amico a quattro zampe è la prima esperienza balneare.

Accedere alla spiaggia con il cane in sicurezza

L’accesso agli stabilimenti balneari dove sono presenti le Dog Beach è consentito ai cani microchippati e vaccinati. Pertanto, è indispensabile che il tuo cane sia in regola con la profilassi vaccinale, regolarmente riportata sul libretto sanitario che dovrai avere con te per mostrarlo agli addetti all’ingresso. Oltre a questo Fido dovrà essere munito di pettorina, guinzaglio e museruola. In assenza di questi accessori potreste vedervi negare l’accesso.

Sono sempre di più in Italia le Dog Beach, ovvero le strutture ricettive sul lungomare libere e attrezzate pet friendly che consentono l’accesso anche al tuo fedele amico a quattro zampe, e non ti sarà difficile trovarne alcune nella località di vacanza prescelta.

Spiaggia e mare, come affrontare il disorientamento di Fido

Il mare è un luogo diverso dal suo ambiente quotidiano per cui è normale che il tuo fedele amico a 4 zampe possa sentirsi inizialmente un po’ a disagio. Non avere fretta e concedigli tutto il tempo necessario per adattarsi, magari aiutandolo con i suoi giocattoli preferiti da inserire nello zaino per la spiaggia.

Ma soprattutto, appena arrivi in spiaggia, riempi al cane la sua ciotola con acqua fresca e tienila sempre a disposizione, facendo attenzione che non si riempia di sabbia.

Un accessorio utile da portare se decidete per le vacanze potrebbe essere poi anche il salvagente per cani. Probabilmente adesso stai sorridendo, pensando che il tuo amico quadrupede è un nuotatore provetto. Se per i cani meno esperti il salvagente può essere una buona precauzione, per i veterani del nuoto sarà un prezioso alleato per farli stancare di meno. E se poi hai in programma una gita in barca con Fido allora il salvagente per cani è un indumento che non potrà davvero mancare!
Per i cani meno esperti, una buona precauzione è fargli indossare il salvagente.

Con o senza salvagente poi, ricorda di fare sempre attenzione alle giornate in cui il mare si presenta molto mosso: le forti correnti potrebbero trascinare il tuo cane al largo. In questi casi meglio rinunciare al bagno….

Il tuo cane si mostra timoroso verso le onde che arrivano a riva? Se esita non forzarlo ad entrare in acqua. L’approccio deve essere graduale e spontaneo e se insisti potresti creargli dei traumi. Al contrario, se decide di tuffarsi, entra in acqua con lui e non lasciarlo mai da solo.

Ricorda di non permettergli mai di fare il bagno dopo che gli hai somministrato la pappa: proprio come noi il cane potrebbe incorrere in una pericolosa congestione.

Cerca di evitargli di ingerire l’acqua di mare, che potrebbe causargli vomito e diarrea. Se inavvertitamente il cane ha inghiottito acqua di mare cerca di forzarlo a bere molta acqua dolce, in modo da diminuire la concentrazione salina nel suo corpo.

Attenzione alle scottature del sole

L’estate che sta per arrivare rischia di essere una delle più roventi degli ultimi anni. Le temperature meteo hanno già raggiunto valori molto alti e le previsioni a medio/lungo termine non prevedono significativi cambiamenti. Se trascorri ore sulla spiaggia, per riuscire ad avere una invidiabile tintarella da mostrare al tuo rientro in città, sicuramente non dimenticherai mai una buona protezione solare. Ebbene, non siamo solo noi a correre il rischio di ustionarsi sotto il sole, ma anche i nostri amici a quattro zampe.

In particolare, i cani a pelo corto o raso, con il mantello chiaro, sono particolarmente predisposti al rischio di scottature. Come proteggerli? Sapevi che in commercio ci sono delle creme solari specifiche per cani che lo aiutano a difendere polpastrelli e naso (punti notoriamente più sensibili) da fastidiose e dolorose scottature? Ovviamente una buona regola è sempre quella di evitare le ore centrali, quelle più calde.

Prendersi cura del cane dopo un bagno in mare

Hai fatto una bella nuotata con il tuo pet tra le onde? Una volta tornati in spiaggia ricorda di prenderti cura della sua salute. Innanzitutto, rimuovi accuratamente la salsedine di mare. Se Fido si è tuffato tra le onde, i residui di salsedine sulla cute potrebbero causargli dermatiti e secchezza del pelo. Per avere sempre un esemplare perfetto da expo, quindi, risciacqua il suo mantello con acqua dolce (mai gelata) dopo ogni tuffo.

Porta sempre in spiaggia un asciugamano destinato a lui e, dopo il bagno in mare, avvolgilo per asciugarlo. In questo modo impedirai che possa riempirsi di sabbia rotolandosi a terra. La sabbia potrebbe causargli seri danni se entra nel naso, negli occhi o nelle orecchie.

Articoli correlati

Ti potrebbe interessare...
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio