Amici animaliMarostica

Corso apicoltori Marostica

SEMPREALCUNI DATI SULL’ATTIVITA’ 2022

Torna il corso base di apicoltura.– Corso apicoltori Marostica

In programma 6 incontri a partire dal 16 febbraio Città di Marostica, Apicoltori Marostica e Associazione Regionale Apicoltori del Veneto propongono dal prossimo 16 febbraio una nuova edizione del corso base di apicoltura, che sarà ospitato nella Sala Polivalente della Coop Consumatori

«La città di Marostica –

sottolinea l’assessore all’Ambiente Greta Seganfreddo – può definirsi ancora una volta “città amica delle api”, dopo l’inaugurazione a maggio 2022 dell’apiario didattico urbano.

Anche quest’anno grazie al corso base di apicoltura nasceranno dei nuovi apicoltori, aumenteranno gli impollinatori e aumenterà la sensibilizzazione sull’importanza delle api per la salvaguardia del nostro ecosistema».

«Il corso –

spiega il presidente di Apicoltori Marostica Corrado Bordignon – sarà semplice e alla portata di tutte e tutti gli amanti della natura e dell’ambiente.

Il nostro obiettivo è far conoscere il fantastico mondo della api e fornire formazione di base agli aspiranti apicoltori per la conduzione in autonomia di uno o più alveari, anche al fine della produzione domestica di ottimo miele, polline e propoli per autoconsumo».

La partecipazione al corso (quota individuale di € 30 +€ 20 iscrizione

Ass. Apicoltori del Veneto) permetterà inoltre di avviare, con l’affiancamento e l’assistenza di apicoltori esperti, il proprio alveare presso l’Apiario Comunitario a Vallonara di Marostica, oltre alla possibilità di aderire all’iniziativa “Adotta un’arnia” e seguire così tutta la stagione apistica.

PROGRAMMA DEL CORSO

  • Giovedì 16 febbraio
    Conoscenza dell’imenottero: anatomia e fisiologia dell’Ape. L’arnia: composizione e caratteristiche dei modelli più diffusi.
  • Martedì 21 febbraio
    Lo sviluppo dell’alveare, attrezzatura ei lavori dell’apicoltore nel corso della stagione apistica.
     Martedì 28 febbraio

Api in pericolo. I nemici, malattie e parassitosi dell’ape trattamenti e rimedi attuabili.

  • Martedì 7 marzo
    Prodotti dell’alveare: miele, propoli, polline, pappa reale e cera
    Seguiranno altri due incontri da definire in periodo primaverile, con lezioni pratiche presso “Apiario
    Didattico, Città di Marostica” sul sentiero del Carmini.

ALCUNI DATI SULL’ATTIVITA’ 2022

  • A marzo 2022 sono stati una quarantina i partecipanti alla precedente edizione del corso e più di metà di loro hanno iniziato l’attività di conduzione nel proprio orto o giardino, o nell’apiario comunitario a Vallonara di quasi 30 nuovi alveari. Per il territorio significa oltre 5 miliardi di nuovi fiori visitati al giorno.
  • Il 20 maggio, in occasione della Giornata Mondiale delle Api indetta dall’Onu, con la collaborazione delle “Compagnia delle Mura”, è stato installato ed inaugurato il nuovo Apiario Didattico Città di Marostica, in apposita area sfalciata e recintata con funi e cartelli di avviso, nel Parco pubblico Salin, lungo il sentiero dei Carmini.
  • L’Apiario è composto da 5 alveari dipinti con i colori degli antichi borghi et arti di Marostica, con 5 famiglie di circa 50.000 api ciascuna.
  • Nonostante la stagione straordinariamente secca, sono stati prodotti circa 20 chilogrammi di miele millefiori, distribuito in vasettini di assaggio a cittadini e studenti nelle manifestazioni pubbliche di Apididattica.
  • L’attività divulgativa e formativa dell’associazione ha coinvolto alunni della scuola media di Marostica e della Scuola Materna di Schiavon; ha proposto lezioni di Apididattica lungo il “Sentiero Fare Pace con L’Ambiente” tra Valle San Floriano e San Michele di Bassano, oltre che nelle principali manifestazioni marosticensi (Sagra delle Ciliegie, Partita a Scacchi, Antica Fiera di San Simeone.

SEMPRE SULL’ATTIVITA’ 2022

  • Durante tutt l’anno è stata fatto manutenzione ed assistenza, con visite settimanali e lavori stagionali, nell’Apiario dei Carmini, informando turisti e visitatori in transito sul vicino sentiero che sale al Castello Superiore.
  • In primavera sono stati effettuati alcuni interventi di recupero sciami di api e consulenze in merito a vespe e calabroni, su richieste di privati ed istituzioni cittadine.
  • Per le 5 famiglie di api si è provveduto all’“invernamento” in Apiario, con isolanti termici e nutrimento di emergenza, in vista della ripresa primaverile delle fioriture e della nuova stagione Apistica 2023 che si spera sarà migliore della precedente.

Per informazioni sul corso: Corrado Bordignon (331.2040454, corrado.bordignon@gmail.com)

Fonte www.comune.marostica.vi.it

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio