Altri ovestAmici animali

Api e Natura: laboratorio creativo a Villa Vescova – Brendola

Impariamo a conoscere le api, attività didattica in Villa Vescova Brendola (VI)

Appuntamento sabato 4 maggio

Sabato 4 maggio il parco secolare di Villa Vescova ospiterà un’attività didattica alla scoperta del mondo delle api e dei prodotti dell’alveare. In particolare, sarà possibile partecipare ad un laboratorio in cui saranno realizzati segnalibri e fogli di carta riciclata da seminare!

L’attività è rivolta a tutti gli interessati e a chi vuole divertirsi nel creare! Si consiglia di portare con sé dei vecchi stracci che saranno utilizzati per l’attività didattica.

Per la partecipazione è richiesto un contributo.

I posti sono limitati, con prenotazione obbligatoria entro il 2 maggio.

Per informazioni e prenotazioni scrivere a info@villavescova.it o chiamare il numero 0444 1270209 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.

Brendola (VI), 23 aprile 2024

Fonte: Ufficio stampa Caritas Diocesana Vicentina

Il mondo delle api

L’ape è un insetto sociale che vive in una colonia chiamata alveare. L’apicoltore offre alle api, in cambio dei loro prodotti, una casa, detta arnia.
Le api svolgono un ruolo fondamentale non solo per la produzione di miele, pappa reale, propoli e cera, ma anche in termini di impollinazione.
L’apicoltura è infatti definita dalla legislazione italiana come attività di interesse nazionale per la conservazione dell’ambiente naturale, dell’ecosistema e dell’agricoltura in generale.

All’interno dell’alveare la vita si svolge tutta sui favi che sono costruiti interamente dalle api con una sostanza da loro secreta chiamata cera. Sono disposti in senso verticale, paralleli l’uno all’altro, e distano tra di loro giusto lo spazio per permettere il passaggio di due api. Il favo è formato da centinaia di cellette esagonali che servono per accogliere le uova e le larve, la covata, disposta nella parte centrale del favo, il miele ed il polline nelle zone superiori e laterali.

Una famiglia è costituita da almeno 10.000 api durante il riposo invernale, e da 30.000 a 60.000 nel periodo di attività. L’ape regina è l’unica femmina fertile, si distingue dalle altre api per l’addome più lungo e voluminoso (lunghezza totale 18-20 mm), può vivere fino a 4 o 5 anni. Il suo compito è quello di deporre le uova. Nel pieno della buona stagione essa ne può deporre fino a duemila in un giorno: deporrà un uovo fecondato nelle celle di dimensioni normali che darà origine ad una femmina, e un uovo non fecondato nelle celle più grandi da cui nascerà un maschio.

L’uovo si schiude dopo tre giorni e ne nasce una piccola larva che viene nutrita per i primi tre giorni con la gelatina reale e poi con polline e miele. La pappa reale viene secreta dalle ghiandole ipofaringee e mandibolari delle api nutrici. Dopo 21 giorni dalla deposizione dell’uovo la giovane ape rompe con le mandibole l’opercolo di chiusura per uscire finalmente dalla celletta.

Fonte dal sito: https://www.parcoappennino.it/

Articoli correlati

Ti potrebbe interessare...
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio