Italia

7 film italiani ispirati al gioco e ai casinò

La visione ludica dell’esistenza ha sempre scandito le lancette dell’arte, soprattutto nel cinema, dove sono tantissime le pellicole dedicate al mondo dei casinò, del gioco, dello sport e delle scommesse.

Dai primi reperti archeologici come carte da gioco rigide e dadi rudimentali, fino al blackjack online e alla roulette in diretta live streaming, ci sono bel 6000 anni di storia, probabilmente anche per questo motivo le pellicole dedicate al gioco in qualsiasi forma, riescono sempre a dare il giusto stile e ottenere successo.

La tecnologia ha messo a disposizione tantissimi film in streaming, ecco 7 pellicole italiane ispirate ai casinò, alle scommesse e al gioco.

L’Allenatore nel Pallone

Lino Banfi insieme a Gigi e Andrea ne combinano di tutti i colori fra il Brasile e nei campi di calcio di Serie A. Oronzo Canà allena la Longobarda, squadra neopromossa in cerca della salvezza, ma il presidente della società ha ben altre intenzioni. La scommessa di Canà sarà quella di andare contro tutto e tutti.

Il Conte Max

De Sica era un appassionato di casinò e gioco, tanto che quando diceva alla sua famiglia “scegliete voi dove andare in vacanza”, intendeva rigorosamente le città dove c’erano i casinò più famosi al mondo, ossia Venezia, Sanremo, Montecarlo e Saint Vincent.

In questa pellicola c’è tutta l’ontologia della scommessa con il destino, con un giovanissimo Alberto Sordi in grande forma. La trama intreccia nobiltà, clero e amori principeschi, per un film davvero divertente e riflessivo, come solo il buon De Sica ci ha abituato.

4 – 4 – 2

Quattro episodi tutti a tema calcio e scommesse, a volte contro il destino a volte scommesse clandestine ma altre contro tutti e tutto. Un film divertente ma che mette ben in guardia dai sogni facili, con un finale dolce, che solo un genio come Valerio Mastandrea poteva regalare.

Al Bar dello Sport

Ancora Banfi, questa volta nei panni del terrone trapiantato a Torino, che a 40 anni è ancora uno sfaccendato. Lino vive con la sorella, il marito e il nipote ma le cose non sembrano andare per il verso giusto, fino a quando, mentre gioca una schedina del Totocalcio, si lascia convincere da Parola (interpretato da Jerry Calà: muto) a pronosticare la vittoria del Catania contro la Juventus.
Quando Lino farà 13 sarà solo l’inizio di una serie di avventure grottesche, dove i due protagonisti arriveranno fino al casinò di Sanremo, prima di tornare Al Bar dello Sport.

Eccezziunale… Veramente

Diego Abatantuono si divide in tre e ci porta nei campi di calcio negli anni ’80, insieme ai suoi inseparabili amici Teocoli, Boldi, Conti e Stefania Sandrelli, ne combina di tutti i colori. Questo film non solo è eccezionale ma fa morire dal ridere, i protagonisti sono Donato Cavallo, Franco Alfano e Felice La Pezza in arte Tirzan: il resto è storia.

Asso

Adriano Celentano è il miglior giocatore di poker in circolazione e frequenta le bische clandestine anche se la moglie non vuole. Un giorno viene ucciso ed è in questo momento che comincia la sua vera scommessa: trovare un buon marito alla moglie vedova. Ci riuscirà?

Febbre da Cavallo

In questo film c’è tutta la narrativa ludica dello scommettitore, Steno ha diretto perfettamente Montesano e Proietti creando un vero capolavoro del cinema anni Settanta. Mandrake e Pomata trascorrono i loro giorni tra ippodromi e “Mandrakate”, ossia trucchi e imbrogli per procurarsi il denaro da puntare sui cavalli. Quando hanno un’idea brillante, l’ennesima Mandrakata, la storia incomincia a farsi seria per provocare tantissime risate tra situazioni grottesche e surreali.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button