Veneto

Zaia su elisoccorso Treviso

A Treviso l’elisoccorso notturno SUEM ha iniziato ad atterrare direttamente sul luogo dell’incidente – I complimenti del Presidente Veneto Zaia

“Interventi più veloci e mirati che garantiscono un maggior successo dell’operazione di salvataggio e si traducono in maggiori chance per il paziente. Dal 21 novembre scorso, per l’elisoccorso notturno in base SUEM Treviso è iniziata infatti la fase FOC2 (Full Operation Capability), che permette di far atterrare l’elicottero anche al di fuori dei siti censiti non illuminati, con il sistema dei visori notturni.

Questo significa che l’elicottero può atterrare, anche di notte, sul luogo dell’incidente e che il paziente ferito può essere caricato direttamente in elicottero senza la necessità di un primo trasporto in ambulanza.

Proprio nella notte di ieri sono state effettuate le prime due missioni di soccorso direttamente sul luogo dell’incidente e per questa operazione va il nostro plauso”.

Sono le parole di complimenti che il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, ha rivolto alle missioni di soccorso trevigiane “che dimostrano ancora una volta come la salute e la sicurezza siano sempre al primo posto per la sanità veneta, che lavora senza tregua per stare al passo con i tempi e per garantire servizi efficaci ed efficienti e come si stia continuando ad investire sull’elisoccorso regionale le cui capacità verranno progressivamente estese”.

(AVN) Venezia 24 novembre 2022

Comunicato n. 2389-2022 (PRESIDENTE)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button