Vicenza

Orti Urbani: realizzate tre nuove strutture

Orti urbani Vicenza, due nuovi servizi igienici nell’area verde di viale Fratelli Bandiera e un box per gli attrezzi in Valletta del Silenzio

Assessori Zocca e Ierardi:

“Nel 2023 nuovi orti a Villaggio del Sole, San Pio X e Bertesinella, oltre che, come da progetto, a Parco della Pace”

Questa mattina gli assessori alla partecipazione Marco Zocca e alle infrastrutture Mattia Ierardi hanno presentato le tre nuove strutture. Realizzate dall’amministrazione a servizio degli orti urbani di proprietà comunale. Due nuovi servizi igienici in viale Fratelli Bandiera e un box per gli attrezzi in Valletta del Silenzio.

Erano presenti anche il consigliere comunale Roberto Cattaneo e il presidente di Anteas associazione orti urbani Elio Veronese.

“È una promessa che parte da lontano

– ha spiegato l’assessore alla partecipazione Marco Zocca – e, precisamente, da quando sedevo nei banchi del consiglio comunale con Roberto Cattaneo, oltre che affettiva, visto che con il sindaco Enrico Hüllweck ho inaugurato i primi orti urbani nel quartiere dei Ferrovieri.

Gli orti svolgono un’importante funzione sociale dando modo soprattutto a chi è in pensione di sentirsi attivo e passare del tempo con i nipoti in un modo diverso. È allo studio la realizzazione, già nel 2023, di altre aree per coltivare ortaggi in zone della città attualmente scoperte. Quali: Villaggio del Sole, San Pio X e Bertesinella, così da riuscire a coprire tutte le aree esterne al centro storico”.

“Inauguriamo oggi questi due servizi igienici realizzati in plastica riciclata

– ha precisato l’assessore alle infrastrutture Mattia Ierardi –. Un materiale con una maggiore durata nel tempo rispetto al legno e un minore impegno manutentivo e che vogliamo replicare nelle varie aree verdi della città. Intendiamo valorizzare la realizzazione di orti urbani in quanto hanno molte potenzialità dal punto di vista economico, sociale e ambientale: consentono di ricucire il rapporto con natura e danno modo agli anziani oltre che di creare legami sociali, anche di trasmettere ai più giovani un po’ della nostra cultura rurale e dell’importanza di mettere le mani nella terra, dedicandosi all’ortaggio e alla coltivazione di prodotti a chilometro zero”.

“Come da progetto, altri 60 orti urbani verranno realizzati anche a Parco della Pace

– ha concluso il consigliere comunale Roberto Cattaneo -. Un ulteriore dono alla città, agli anziani, bambini e a chi frequenterà una delle aree verdi più grandi d’Europa, pari a 75 ettari”.

Per quanto riguarda gli orti urbani di viale Fratelli Bandiera, sono stati realizzati due servizi igienici, uno per gli uomini e uno per le donne e persone con disabilità.

Si tratta di elementi prefabbricati in plastica riciclata affiancati con porta chiudibile a chiave, finestra e copertura coibentata spiovente, delle dimensioni di due metri per due.

Ad oggi, sono state concluse le opere edili e predisposte tutte le lavorazioni impiantistiche e i collegamenti alle reti pubbliche, acquedotto, scarichi, elettricità. Restano da ultimare alcune finiture e l’allaccio alla corrente elettrica.

Il costo complessivo di progetto è di 40 mila euro.

Negli orti della Valletta del Silenzio, invece, è stata posata una struttura senza arredi interni per il ricovero degli attrezzi.

Orti urbani

In totale sono 134 gli orti urbani, a Vicenza, che l’amministrazione comunale mette a disposizione dei cittadini, 24 in via Fratelli Bandiera, 20 in via Adige, 72 in via Beroaldi e 18 in Valletta del Silenzio.

Da gennaio 2021, Anteas associazione orti urbani, 

individuata a seguito di procedura comparativa, si occupa dell’assegnazione e della gestione delle aree verdi in base alle graduatorie compilate dal Comune e a tre categorie: “orti per anziani”, “orti per famiglie” e “orti civici”.

zocca_ierardi_orti_urbani_viale_fratelli_bandiera_12

330058-zocca_ierardi_orti_urbani_viale_fratelli_bandiera_2_

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button