Economia

Medio Chiampo insignita del Premio Industria Felix 2022

Per il secondo anno consecutivo Medio Chiampo è tra le imprese italiane che si sono distinte per competitività, performance gestionali, affidabilità finanziaria e sostenibilità.  La comunicazione del riconoscimento era arrivata già a settembre, ma l’Alta Onorificenza di Bilancio è stata ufficialmente consegnata il 24 novembre a Roma all’Università Luiss Guido Carli, durante la terza edizione nazionale del Premio Industria Felix – L’Italia che compete.

A essere premiate sono state 203 aziende, di cui 21 venete e 6 del vicentino.

“Questo riconoscimento è la certificazione della capacità di Medio Chiampo di generare valore per tutti i portatori di interesse – hanno affermato il presidente Giuseppe Castaman e il direttore Luigi Culpo -. Il raggiungimento di risultati virtuosi da un punto di vista finanziario ci permette di portare avanti politiche concrete di sostenibilità coniugando rispetto dell’ambiente, tutela della risorsa idrica e servizio ai cittadini e alle imprese”.

Grande soddisfazione anche da parte dei comuni soci. “In quanto società che gestisce il servizio idrico integrato, Medio Chiampo ha nel suo dna la responsabilità sociale – hanno sottolineato Il sindaco di Montebello Vicentino Dino Magnabosco e il sindaco di Zermeghedo Luca Albiero -. Gestione efficiente e competitività vanno di pari passo con la tutela del bene comune e fanno di questa società un motore di sviluppo e un punto di riferimento per una crescita sostenibile del territorio”

 Il Premio Industria Felix è organizzato dal trimestrale di economia e finanza Industria Felix Magazine, supplemento de Il Sole 24 Ore, in collaborazione con Cerved, Università Luiss Guido Carli e A.C. Industria Felix, con il sostegno di Confindustria, il patrocinio di Simest, la media partnership de Il Sole 24 Ore e Askanews e la partnership istituzionale della Regione Puglia, Banca Mediolanum, Mediolanum Private Banking, Grant Thornton, Plus innovation e Servizi integrati.

Foto di copertina: da sinistra: il sindaco Dino Magnabosco, il presidente Giuseppe Castaman, il direttore Luigi Culpo e il sindaco Luca Albiero.

 

 

 

 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button