Sport

Manuel Lazzari ha rinnovato per altre quattro stagioni con la Lazio

Manuel Lazzari, vicentino di Valdagno, ha rinnovato il contratto con la Lazio legandosi al club biancoceleste fino al 2027. – Manuel Lazzari ha rinnovato per altre quattro stagioni con la Lazio

Fino a qualche tempo fa, la continuazione del rapporto con i laziali non era così scontata.

Infatti, a seguito della nomina di Sarri come allenatore, il difensore aveva un po’ faticato ad adeguarsi al nuovo modulo di gioco voluto dal commissario tecnico.

Tuttavia, le sue caratteristiche, cioè ottime doti difensive nonché un guizzo speciale per spingere il gioco dei compagni in fase propositiva, lo hanno reso imprescindibile nella difesa laziale, tanto da spingere Lotito a offrirgli di firmare a Formello il rinnovo, con un adeguamento di stipendio che andrà da 1,3 milioni a 1,7 milioni di euro.

Il merito di questo giocatore è sempre stato evidente agli occhi dei tifosi italiani, sia per il suo valore nel calciomercato che si aggira sui 15-18 milioni di euro (rendendolo il calciatore veneto più “prezioso”), sia per i risultati conseguiti con i biancocelesti in Serie A.

Il colpo grosso della Lazio: Lazzari confermerà le aspettative?

La Lazio, soprattutto in avvio di campionato, ha mostrato di avere una difesa impenetrabile, la migliore del torneo e la terza a livello Europeo. Ciò è stato possibile grazie al nuovo modulo introdotto da Sarri e alla qualità dei suoi giocatori, come appunto Lazzari.

I numeri delle performance della Lazio, anche se in queste ultime partite sono andati calando, sono ancora impressionanti: 30 punti in 15 partite, 9 vittorie, 3 pareggi, 3 sconfitte, 26 reti segnate (più della Juve, sopra di un punto) e 11 subite (meno di Napoli e Milan, in testa alla classifica).

Questo ci dicono le statistiche sul calcio riguardo la performance dei biancocelesti, che sono ancora in ballo per lo scudetto e decisamente in zona coppe europee, dove la Lazio ambisce a tornare da protagonista, vista la recente eliminazione dall’Europa League.

Anche le statistiche riguardanti Lazzari sono ottime.

In serie A è stato presente in 13 partite su 15 giocando l’84% del tempo da titolare per il 74% dei minuti totali giocati dalla sua squadra, fornendo ai suoi compagni un assist utile al gol.

Lazzari è stato ammonito 4 volte durante gli incontri di campionato, ma non ha mai subito una doppia ammonizione o un’espulsione.

Fatto curioso è che il difensore ha debuttato in Serie A con la SPAL, giocando la sua prima partita proprio contro la Lazio.

I numeri di Lazzari

Lazzari, grazie ai numeri che porta con sé, entra quindi di diritto nell’olimpo dei migliori giocatori veneti di sempre.

E c’è da dire che la nostra Regione ha contribuito notevolmente alla formazione dei migliori calciatori italiani contemporanei, con tanto di campioni che hanno giocato ai Mondiali.

Se si avesse una macchina del tempo e si potessero far giocare tutti questi atleti insieme, si avrebbe una super squadra imbattibile.

Solo per citarne alcuni: il nostro Manuel Lazzari, Federico Marchetti, Manuel Pasqual, Andrea Poli, Daniele Gastaldello, Christian Maggio, Luigi Sartor, Dino Baggio, Aldo Serena e due calciatori che solo a nominarli vengono ancora i brividi: Alessandro del Piero e Roberto Baggio.

Chi non vorrebbe avere una rosa come questa a sua disposizione?

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button