Economia

Coldiretti Vicenza: bene buoni lavoro nei campi

Manovra: “per la manodopera arriva un primo segnale incoraggiante per il lavoro nei campi” – Coldiretti Vicenza: bene buoni lavoro nei campi

“I primi buoni segnali da parte del nuovo governo sembrano arrivare.

Auspichiamo che si prosegua in questa direzione, in quanto le imprese agricole hanno bisogno di ripartire innescando la marcia giusta e continuando ad essere la forza economica del Paese”.

Con queste parole il direttore di Coldiretti Vicenza, Simone Ciampoli, commenta l’arrivo dei buoni lavoro, un’opportunità importante per le campagne, dove occorre lavorare con la semplificazione burocratica per salvare i raccolti e garantire il reddito in un momento particolarmente difficile per il Paese.

La manovra del Governo prevede l’introduzione dei buoni lavoro a tempo determinato per un importo fino a 10mila euro.

“Siamo grati al Governo per aver accolto le nostre sollecitazioni sul problema della manodopera agricola e – sottolinea Coldiretti Vicenza – siamo pronti al confronto con le Istituzioni ed i sindacati per individuare le formule più adeguate che garantiscano maggiore semplificazione per le imprese e le necessarie tutele per i lavoratori agricoli.

Sovranità alimentare significa, nei fatti,

un impegno per investire nella crescita del settore con il lavoro, aumentare le produzioni, ridurre la dipendenza dall’estero, valorizzare la biodiversità del nostro territorio e garantire agli italiani la fornitura di prodotti alimentari nazionali di alta qualità”.

Vicenza, 22 novembre 2022

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button