Cronaca

Carabinieri Valdagno: ingerisce stupefacente, denunciato il padre

I Carabinieri della Compagnia di Valdagno nel corso della nottata del 30 settembre sono intervenuti presso il pronto soccorso dell’Ospedale di Arzignano in quanto era stata segnalata la presenza di un minore con difficoltà sanitarie che attorno alle 23.00 era stato accompagnato dai genitori in quanto aveva verosimilmente ingerito della sostanza stupefacente tipo hascisc.

Nel corso della nottata il minorenne di circa due anni veniva quindi trasportato presso l’Ospedale Vicenza per le cure necessarie.

Sulla scorta di quanto acquisito presso il citato pronto soccorso, i militari dell’Arma approfondivano la vicenda appurando che il padre del bimbo aveva verosimilmente lasciato incustodito all’interno della camera da letto dello stupefacente che era stato ingerito accidentalmente dal figlio minorenne nel corso della serata.

L’uomo, 51 anni di Valdagno, dovrà rispondere di lesioni colpose alla competente Autorità Giudiziaria berica.

Si precisa che tutte le attività poste in essere dai militari operanti ed il conseguente deferimento in stato di libertà sono provvedimenti adottati d’iniziativa da parte degli stessi militari procedenti e che, per il principio della presunzione di innocenza, la colpevolezza delle persone sottoposte ad indagini in relazione alla vicenda sarà definitivamente accertata solo ove intervenga sentenza irrevocabile di condanna.

LEGIONE CARABINIERI “VENETO” – Compagnia di Valdagno

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button