Cronaca

Valdagno: devasta una sala giochi con un martello

Denunciato un uomo di 35 anni – Nella tarda serata del 18 settembre 2022 i militari del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Valdagno hanno deferito per danneggiamento aggravato un cittadino originario dell’est Europa classe ’87 per aver distrutto tredici macchine tipo slot machine in un nota sala giochi della “città della lana”.

Nel pomeriggio del 18 settembre l’uomo, dopo essere entrato all’interno di detta sala, senza motivo apparente, si scagliava con un martello contro le macchine da gioco li presenti fracassandole totalmente. Si dava quindi a rapida fuga nelle vie cittadine abbandonando il martello ormai distrutto.

Allertati dalla Centrale operativa giungevano sul posto i militari della Aliquota Radiomobile unitamente a quelli della locale Stazione per effettuare i dovuti accertamenti e raccogliere elementi investigativi per individuare l’autore del reato.

Si avviavano così le ricerche nell’ambito del territorio ed in quelli limitrofi, attivando tutte le pattuglie dell’Arma. Nell’arco di circa tre ore l’uomo veniva di fatto rintracciato a Valdagno.

Vistosi scoperto lo stesso tentava di allontanarsi a piedi, venendo tuttavia rapidamente raggiunto dagli operanti che lo trovavano in forte stato di agitazione, tanto che i militari erano costretti ad intimare più volte allo stesso di fermarsi e seguirli. Calmatosi l’uomo veniva quindi condotto presso il Comando Compagnia per l’espletamento degli atti dovuti.

Dovrà rispondere di danneggiamento aggravato dinanzi alla competente Autorità Giudiziaria berica.

Si precisa che tutte le attività poste in essere dai militari operanti ed il conseguente arresto sono provvedimenti adottati d’iniziativa da parte degli stessi militari procedenti e che, per il principio della presunzione di innocenza, la colpevolezza delle persone sottoposte ad indagini in relazione alla vicenda sarà definitivamente accertata solo ove intervenga sentenza irrevocabile di condanna.

LEGIONE CARABINIERI “VENETO”

Compagnia di Valdagno

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button