Sanità

ULSS 7 Pedemontana: telemedicina

In un anno oltre 1.000 teleconsulti in farmacia con il progetto sperimentale dell’ULSS 7 Pedemontana.

Alla luce dei risultati positivi ottenuti l’Azienda socio-sanitaria ha rinnovato il progetto, che rappresenta un’esperienza unica anche a livello nazionale

Sono numeri di assoluto rilievo

quelli ottenuti dall’ULSS 7 Pedemontana con il progetto sperimentale di telemedicina per i cittadini attraverso le farmacie, avviato a settembre 2021: in dodici mesi, infatti, sono oltre 1.000 i teleconsulti che sono stati realizzati con un servizio di rete al quale ha aderito oltre la metà (60 su 113) delle farmacie presenti in entrambi i distretti, incluse le zone montane.

Oltre il 70% delle televisite ha riguardato pazienti di età compresa tra i 30 e i 60 anni, ma non sono mancate anche le richieste per pazienti pediatrici.

A rispondere ai pazienti è un’equipe dedicata messa a disposizione dall’ULSS 7 Pedemontana, composta da medici della Continuità Assistenziale Diurna (CAD), disponibile su un orario particolarmente esteso: dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 20.00 e il sabato dalle 8.00 alle 13.00.

«Il progetto, che è finanziato dalla Regione Veneta, rappresenta una novità assoluta a livello non solo regionale, ma anche nazionale – sottolinea il Direttore Generale Carlo Bramezza -, perché è la prima volta che viene messo a disposizione di tutti i cittadini, su così grande scala, un servizio di telemedicina.

Questo conferma una volta di più la nostra attenzione alle esigenze dei pazienti e la volontà di percorrere anche strade nuove per far fronte alle necessità di assistenza».

Un servizio in più, gratuito per i cittadini,

che integra le modalità tradizionali di accesso, come spiega la dott.ssa Alessandra Corò, Direttore dei Servizi Socio-Sanitari dell’ULSS 7 Pedemontana:

«Naturalmente la televisita non sostituisce la visita medica tradizionale presso il proprio Medico di Medicina Generale, ma ci consente di offrire agli utenti una prima risposta immediata e vicino a casa, intervenendo con tempestività quando opportuno, e allo stesso tempo permette di ridurre gli accessi non necessari agli ambulatori dei Medici di Medicina Generale, così come ai Pronto Soccorso. In sintesi miglioriamo la tempestività e la facilità di accesso, ma anche l’appropriatezza».

Il tutto grazie ad un dispositivo di telemonitoraggio e televisita all’avanguardia, già utilizzato negli Stati Uniti e in Israele, attraverso il quale è possibile rilevare le condizioni di salute degli utenti per quanto riguarda il ritmo cardiaco, l’apparato respiratorio, ma anche eventuali infiammazioni o malattie della gola, delle orecchie e perfino i problemi della cute.

Le immagini e i dati raccolti vengono quindi inviati in tempo reale ai medici della Continuità Assistenziale Diurna, che a distanza hanno tutti gli elementi per valutare il caso e dunque rassicurare l’utente sulle sue condizioni, consigliare un blando trattamento farmacologico oppure di approfondire la questione con una visita presso il suo Medico di Medicina Generale, o ancora in caso di possibile urgenza invitarlo a recarsi in Pronto Soccorso.

La valutazione, dunque,

viene svolta da medici appositamente individuati e formati all’uso dell’apparecchio; i farmacisti, oltre a mettere a disposizione un locale adeguato, assicurano la loro professionalità nel supportare il cittadino nell’utilizzo dello strumento e nel suo corretto posizionamento al fine di una rilevazione efficace dei parametri.

Il tutto con tempi molto rapidi: la durata media di una valutazione è stata finora di circa 9 minuti.

Molto importante è anche la facilità di accesso al servizio, garantita dalla presenza capillare delle farmacie nel territorio e dal loro orario esteso di apertura: infatti le televisite svolte fino a oggi si sono distribuite quasi equamente tra mattina e pomeriggio (rispettivamente 50,3% e 49,7%), venendo così incontro anche da questo punto di vista alle preferenze degli utenti.

L’elenco completo delle farmacie aderenti è disponibile sul sito dell’ULSS 7 Pedemontana, mentre l’utente può immediatamente riconoscerle grazie ad una vetrofania di segnalazione.

Comunicato stampa n. 178 – 20 settembre 2022

Ufficio Stampa Azienda ULSS 7 Pedemontana

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button