Cronaca

Thiene: arresto per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale

Denuncia per danneggiamento ed atti persecutori – Thiene: arresto per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale

Alle ore 10:35 di lunedì 26 settembre, il numero di emergenza 113 inoltrava alla Centrale Operativa della Polizia Locale Nordest Vicentino una richiesta d’intervento a Thiene, piazza Rossi, in piena area mercato, poiché un soggetto di circa 20 anni stava rompendo il portone d’ingresso di un condominio colpendolo con sassi.

Intervenivano immediatamente 2 agenti in servizio al mercato settimanale trovando il soggetto proprio nel momento in cui, urlando frasi sconnesse, stava scagliando una grossa pietra contro la porta d’ingresso.

Gli agenti cercavano quindi di bloccare il giovane il quale, nel tentativo di garantirsi l’impunità, sferrava un pugno alla spalla destra di uno degli agenti.

Nel frattempo convergevano sul posto anche altri agenti, e anche grazie al loro intervento il giovane veniva bloccato.

Venivano poi raccolte le relative denunce, nelle quali venivano descritti vari episodi pregressi, iniziati il 23 agosto 2022.

Thiene: arrestoPer quanto sopra il giovane, un 21enne domiciliato a Schio, veniva arrestato per resistenza e lesionia Pubblico Ufficiale e denunciato per danneggiamento ed atti persecutori.

Nella mattinata odierna il Tribunale Monocratico di Vicenza convalidava l’arresto applicando la misura cautelare del Divieto di Dimora a Thiene

“Si rappresenta che la misura è stata adottata di iniziativa da parte della Polizia Locale Nordest Vicentino, e che, per il principio della presunzione di innocenza, la colpevolezza della persona sottoposta ad indagine in relazione alla vicenda sarà definitivamente accertata solo ove intervenga sentenza irrevocabile di condanna”

27 settembre 2022

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button