Economia

La CCIAA di Vicenza premia le “Idee imprenditoriali vincenti”

Si è conclusa l’iniziativa “Idee imprenditoriali vincenti” degli studenti, organizzata in collaborazione con Federmanager Vicenza.

Un diffuso spirito imprenditoriale è stato e continua a essere uno dei fattori chiave per lo sviluppo economico e sociale della provincia berica e in generale del Nord Est.

Con l’obiettivo di mantenere e diffondere ulteriormente la cultura del “fare impresa”, la Camera di Commercio di Vicenza ha istituto il premio “Idee Imprenditoriali Vincenti”, nell’ambito del “Progetto Giovani&Impresa o Eii – Educazione all’imprenditorialità e imprenditività” condotto da Federmanager Vicenza assieme ad Altra Impresa con Fondazione Sodalitas.

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di valorizzare e dare visibilità a idee imprenditoriali elaborate nell’ambito dei percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (PCTO), avviati negli istituti scolastici di istruzione secondaria di secondo grado.

Il premio stanziato dall’Ente Camerale berico consiste in un contributo economico – destinato alla didattica – attribuito agli istituti di appartenenza degli studenti che si sono maggiormente distinti con i loro progetti.

Per l’edizione 2021-2022, il primo premio (1.500 euro) è stato assegnato ad un gruppo di studenti della 5^ BT dell’Istituto Agrario Sartor di Castelfranco Veneto (l’ambito di competenza territoriale di Federmanager Vicenza si estende anche ad alcune zone del Trevigiano) per il progetto Beetech, l’idea imprenditoriale consiste nella realizzazione di una arnia base, di materiale ecosostenibile, con un impianto fotovoltaico grazie al quale poter dialogare tecnologicamente tramite un’app per fornire a distanza agli utenti una serie di parametri in base agli optional scelti.

Gli studenti e gli istituti scolastici Vicentini si sono ugualmente distinti. Il premio per il migliore progetto presentato da un liceo è stato infatti assegnato all’istituto Trissino di Valdagno con il progetto “MyRing”, realizzato da un gruppo di studenti della classe 5^TA: hanno ipotizzato un un anello che consenta di inserire all’interno, tramite un microchip, tessere, carte di credito, documenti, a cui possa accedere il solo proprietario mediante un rilevatore. L’Istituto Ceccato di Montecchio Maggiore si è aggiudicato invece il premio per gli istituti tecnici o professionali, grazie al progetto “Quapa” proposto da un gruppo di studenti della classe 5^ A RIM relativo alla realizzazione di un quaderno prodotto con la canapa e reso impermeabile con l’utilizzo della cera di soia, con elevata ecologicità in quanto biodegradabile al 100%.

Ad entrambe le scuole vicentine la CCIAA di Vicenza riconoscerà un premio di 750 euro.

È da sottolineare inoltre che il coinvolgimento della Camera di Commercio non si limiterà all’erogazione del contributo economico, ma vedrà i funzionari camerali mettere a disposizione dei partecipanti la propria competenza ed esperienza: ai gruppi di studenti coinvolti nella realizzazione dei progetti vincitori sarà infatti offerto un colloquio con il personale dell’ufficio Orientamento al Lavoro e alle Professioni della CCIAA per presentare il proprio progetto, aiutando così gli studenti a mettere a fuoco i punti di forza e di debolezza della propria idea.

 

 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button