Vicenza

Ciclopedonale da San Pietro Intrigogna a Torri di Quartesolo

Approvato il progetto definitivo-esecutivo

Assessori alla mobilità e al bilancio: “Un importante tassello della ciclabilità vicentina e un’ulteriore conferma dell’impegno dall’amministrazione a favore della zona di Debba e San Pietro Intrigogna”

Questa mattina la giunta ha approvato

il progetto definitivo-esecutivo per la realizzazione di un percorso ciclopedonale che collegherà la località San Pietro Intrigogna, nel Comune di Vicenza, a Torri di Quartesolo, lungo il fiume Tesina per un investimento di 250 mila euro.

Ciclopedonale da San Pietro

“L’intervento – commentano gli assessori alla mobilità e bilancio – consentirà di collegare la zona di San Pietro Intrigogna a Torri di Quartesolo. Questo dimostra ancora una volta l’attenzione dell’amministrazione per i quartieri della città  e per i collegamenti con i Comuni contermini”.

Nel 2020 la Provincia di Vicenza ha erogato per l’opera un contributo di 200 mila euro ai quali l’amministrazione ha ora aggiunto ulteriori 50 mila euro.

Nel 2021 Società Autostrade ha autorizzato l’utilizzo del sottopasso all’autostrada, che permetterà quindi il collegamento da e per Torri di Quartesolo superando la barriera infrastrutturale rappresentata dalla Tangenziale Sud e dall’Autostrada A4.

L’iter progettuale ha poi acquisito i pareri favorevoli della Soprintendenza e del Genio Civile, per gli aspetti paesaggistici ed idraulici.

L’opera si sviluppa per circa 950 metri in territorio del Comune di Vicenza, a partire da strada del Businello e fino al confine comunale, posto poco a nord del sedime autostradale.

Sempre sull’argine del fiume Tesina, in prosecuzione, il Comune di Torri di Quartesolo procederà con un ulteriore stralcio, per circa 1100 metri fino al centro abitato del capoluogo, in corrispondenza del ponte sul Tesina di via Roma.

Per questo ulteriore stralcio il Comune di Torri di Quartesolo ha ricevuto un contributo di 200 mila euro dalla Provincia di Vicenza.

“La nuova infrastruttura ciclabile – concludono gli assessori alla mobilità e al bilancio – si inserisce nel quadrante sud est del capoluogo e consentirà la connessione tra reti ciclabili di rango regionale, come la ciclabile per Noventa e la Treviso-Ostiglia”.

Vicenza, 10 agosto 2022

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button