Cronaca

Violenta aggressione a Bassano del Grappa

Deferimento degli autori.

I militari della Stazione Carabinieri di Bassano del Grappa, a conclusione di una lunga attività investigativa, hanno deferito in stato di libertà due giovani alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vicenza per lesioni in concorso aggravate da futili motivi e con crudeltà in orario notturno.

L’indagine è scaturita in seguito ad una violenta aggressione

avvenuta nei pressi della stazione ferroviaria di Bassano del Grappa la notte del 4 settembre 2021, in danno di un 37enne di Montebelluna (TV), il quale, dopo aver trascorso la serata a Bassano del Grappa in compagnia di alcuni amici, mentre si accingeva a ritornare al parcheggio per riprendere l’autovettura.

Si fermava per qualche attimo per necessità fisiologiche, mentre i due amici proseguivano a piedi in direzione della vettura. In quel frangente, quattro individui in parte travisati, si avvicinavano alla vittima, lanciandogli dapprima un sasso.

Intimorito dall’atteggiamento degli aggressori, il 37enne si dava a precipitosa fuga a piedi, cercare di trovare rifugio e quindi aiuto all’interno di un condominio, trovando tuttavia il portone chiuso.

Veniva così raggiunto da quattro soggetti,

dei quali, due in particolare, lo colpivano più volte con inaudita violenza con calci e pugni, anche in pieno viso, tanto da farlo cadere a terra, privo di sensi, per poi dileguarsi per le vie limitrofe facendo perdere le proprie tracce.

Successivamente, nel riprendere conoscenza, l’uomo riusciva a chiamare telefonicamente i suoi amici che, una volta raggiunto, lo conducevano presso il pronto soccorso di Bassano del Grappa, dove i sanitari gli riscontravano un trauma facciale, una frattura delle ossa nasali e dell’orbita sinistra, ferite al labbro ed al mento, guaribile in oltre 40 giorni s.c.

La mattina seguente l’uomo formalizzava la querela presso la Stazione Carabinieri di Bassano del Grappa, affinché fossero perseguiti gli autori della brutale aggressione.

L’immediata predisposizione

di un’articolata e complessa attività di indagine (analisi dei fotogrammi del condominio e filmati dei circuiti di video sorveglianza comunali, comparazioni dei tatuaggi degli indagati, disamina dei dati di traffico telefonico, testimonianze di una pluralità di persone, esecuzione di perquisizioni delegate e analisi dei telefoni sequestrati) da parte dei militari operanti, coordinata dalla Procura della Repubblica di Vicenza, consentiva di giungere alla fondata conclusione in ordine alla responsabilità degli autori.

In particolare sono stati individuati i due principali autori della violentissima aggressione: un ragazzo 27enne di Pianiga (VE) ed un 26enne bassanese.

Entrambi dovranno rispondere delle gravi lesioni arrecate al 37enne di Montebelluna (TV).

* “Si rappresenta che per il principio della presunzione di innocenza, la colpevolezza delle persone sottoposte ad indagine in relazione alla vicenda per la quale si procede sarà definitivamente accertata solo ove intervenga sentenza irrevocabile di condanna”.

L E G I O N E   C A R A B I N I E R I  “V E N E T O”

Compagnia di Bassano del Grappa (VI)

Bassano del Grappa, 15 giugno 2022

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button