Schio e dintorni

Schio: controllo di vicinato

I cittadini si sono riuniti per costituire il controllo di vicinato nei quartieri della città. Schio: controllo di vicinato

Magrè e SS. Trinità saranno i primi a partire

<< Un incontro positivo che ha gettato delle basi concrete per iniziare ufficialmente l’iter di costituzione dei primi nuclei di controllo di vicinato in città >> – spiega il consigliere comunale ed esponente di Fratelli d’Italia Alex Cioni quale promotore della chat già attiva su whatsapp con un centinaio di volontari.

<< L’associazione “Consumatori Italiani Uniti” di Schio

si è messa a disposizione per contattare l’associazione nazionale che da anni in tutta Italia si occupa  di sicurezza partecipata in modo da programmare dopo l’estate una serie di incontri formativi per coloro che hanno dato la disponibilità di coinvolgere in questo progetto i vicini di casa.

Va ribadito che il CdV – sottolinea il consigliere – è efficace e può fungere da deterrente verso i ladri e il degrado urbano se la rete delle sentinelle è estesa e ramificata >>.

Il passaggio successivo

vedrà il coinvolgimento delle Forze dell’Ordine, in primis i Carabinieri e la Polizia Locale di Schio per arrivare ad un protocollo d’intesa con la prefettura di Vicenza al fine  << di redigere un documento ufficiale che definisca ruoli e competenze ed il perimetro all’interno del quale operare >> – chiarisce Cioni.

Va ricordato

che il tema della sicurezza urbana è stato portato in consiglio comunale due volte dal gruppo consiliare SchioCittà Capoluogo ed in entrambe le occasioni ha trovato l’opposizione della maggioranza.

<< Mi auguro – conclude Cioni – che nel frattempo la giunta comunale cambi idea entrando a pieno titolo nella partita assumendo il ruolo che le spetta come istituzione pubblica >>.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button