Montagna VicentinaSchio e dintorniThiene e dintorni

Il turismo digitale e le nuove tecnologie

Venerdì 15 luglio si è tenuto il workshop online dal titolo “Il turismo digitale e le nuove tecnologie”, un incontro organizzato dall’OGD Pedemontana Veneta e Colli in collaborazione con AVATAR – Alto Vicentino Alleanza Territoriale per Azioni in Rete.

Il webinar si è aperto con i saluti del presidente dell’OGD Pedemontana Veneta e Colli, Nicolas Cazzola e dell’assessore al turismo del Comune di Thiene Marina Maino, la quale ha sottolineato la necessità che i numerosi attori della destinazione turistica facciano rete per proporre la ricca e variegata offerta locale al visitatore in ottica di sistema.

Nicolas Cazzola, presidente dell’OGD Pedemontana e Colli,

ha evidenziato come il settore turistico sia stato particolarmente colpito dalla pandemia Covid-19 e come il digitale possa risultare lo strumento adatto per la ripresa del settore.

Molti visitatori utilizzano gli strumenti digitali per acquisire informazioni prima di recarsi nella destinazione turistica, ma anche dopo aver vissuto l’esperienza in loco, per condividerla.

Il digitale consente anche di promuovere i territori meno conosciuti e frequentati.

Marilena Nardi,

Regione Veneto. Direzione Turismo progetti territoriali e governance del turismo, ha illustrato lo scopo e gli utilizzi del DMS (acronimo di Destination Management System), un software per l’informazione, l’accoglienza, la promozione e la commercializzazione dell’offerta turistica.

Il DMS è in grado di creare informazioni articolate che variano in base alle esigenze delle specifiche destinazioni che vengono poi condivise mediante i diversi canali (uffici informazioni, internet, materiale cartaceo, app, canali di distribuzione).

Strumento per il caricamento dei dati, con più di 300 operatori abilitati e 82 uffici informazioni IAT operativi sul territorio veneto, il DMS è un aggregatore di eventi, punti di interesse, alloggi, fornitori di esperienze.

Maria Carla Furlan,

coordinatrice ITS Academy Turismo Veneto sede di Asiago con il supporto di Cristiano Rossetto, hanno evidenziato come oggi giorno sia importante non “subire” la tecnologia ma adeguarsi ai cambiamenti e sfruttare le nuove possibilità per promuovere l’offerta turistica.

E’ stato proposto un intervento dettagliato riguardo i nuovi strumenti tecnologici per l’accoglienza turistica come ad esempio l’utilizzo di le mappe interattive, la realtà virtuale, la realtà aumentata, chatbot all’interno di un sito turistico, booking engine nell’ambito dell’automazione delle prenotazioni nelle strutture turistico ricettive ed ancora altri strumenti come data science, data analyses, Google analytics, insights delle piattaforme social ed il neuromarketing per migliorare l’esperienza turistica e la fruizione della destinazione da parte dell’utente.

Ilaria Campese,

operatrice dell’OGD Pedemontana Veneta e Colli, ha illustrato quali siano i vantaggi che le ICT hanno portato al settore turistico nel tempo e di come esse siano presenti in tutte le fasi della vacanza.

E’ importante quindi per un’azienda essere costantemente presente online e cercare di soddisfare il più possibile le aspettative e le necessità del visitatore.

E’ stato successivamente proposto un focus su come realizzare un sito internet efficiente dal punto di vista turistico e di come le ICT oggi vengano utilizzate a 360° anche all’interno dei musei e dei siti culturali.

Alessio Cortesia,

consulente marketing digitale, ha approfondito l’importanza dei feedback da parte degli utenti, il concetto di community management ed ha illustrato la differenza di engagement sulle piattaforme social Facebook e Instagram, oltre a fornire consigli utili sul corretto utilizzo di questi social in modo particolare riferendosi ad hashtag, tag e QR Code.

L’intervento si è concluso prendendo in esame le nuove piattaforme social emergenti come Tik Tok.

Il workshop digitale si è concluso con il ringraziamento di Alberto De Loghi, referente di AVATAR – Alto Vicentino Alleanza Territoriale per Azioni in Rete, il quale ha comunicato che sono stati proposti svariati spunti di riflessione su quanto innovazione tecnologica e sviluppo territoriale-turistico avranno un ruolo centrale in futuro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button