Sanità

ULSS 7 Pedemontana: incremento salariale per i lavoratori del comparto

ULSS 7 Pedemontana: incremento salariale per i lavoratori del comparto

SCATTA LA PROGRESSIONE ECONOMICA PER CIRCA 1.100 OPERATORI DEL COMPARTO SANITARIO DELL’ULSS 7 PEDEMONTANA

L’ULSS 7 Pedemontana ha destinato al provvedimento circa 780 mila euro per il 2022, nell’ambito dell’accordo sindacale sottoscritto da tutte le sigle sindacali nei mesi scorsi.
Il Direttore Generale Carlo Bramezza: «Abbiamo voluto riconoscere l’impegno straordinario profuso negli ultimi due anni»

Circa 1.100 lavoratori del comparto (infermieri e altre figure sanitarie, operatori tecnici e amministrativi) dell’ULSS 7 Pedemontana beneficeranno nel 2022 di un incremento salariale, frutto di una “progressione economica di carriera” per la quale sono stati destinati circa 780 mila euro.
Il provvedimento rientra nell’ambito dell’accordo sottoscritto alla fine del 2021 con le Organizzazioni Sindacali e coerentemente con quanto previsto è stato attuato attraverso un vero e proprio avviso interno che ha considerato sia le competenze professionali (attraverso il parametro dell’anzianità di servizio) sia i risultati delle schede di valutazione annuali relative al triennio 2018/2020.

«Oggi in troppi hanno già dimenticato quando chiamavamo eroi gli operatori sanitari – commenta il Direttore Generale Carlo Bramezza – ma come Azienda non abbiamo dimenticato l’impegno straordinario messo in campo da tutti in questi ultimi due anni, un impegno che non riguarda solo il Covid, ma anche la gestione delle attività ordinarie, reso certamente più complesso dalla situazione generale. Questo provvedimento è un gesto concreto che va oltre le parole, a conferma della stima che l’Azienda ha nei confronti del proprio personale infermieristico e del comparto in generale».

Richiama l’attenzione sul metodo alla base del provvedimento la dott.ssa Michela Conte, Direttore Amministrativo dell’ULSS 7 Pedemontana: «Il provvedimento è il risultato di un confronto talvolta faticoso ma costruttivo che abbiamo avuto con le Organizzazioni Sindacali negli ultimi mesi, con le quali pur partendo da posizioni inevitabilmente diverse c’è grande rispetto e volontà di ascolto. Nell’erogazione del fondo abbiamo voluto compiere uno sforzo organizzativo in più, concordando con le Organizzazioni Sindacali una metrica per premiare le competenze, l’impegno, ma anche la flessibilità e lo spirito di sacrificio di ciascuno».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button