Vicenza

Vicenza: le Gallerie di Palazzo Thiene entrano nel sistema museale civico

Vicenza: le Gallerie di Palazzo Thiene entrano nel sistema museale civico

Le Gallerie di Palazzo Thiene dal 15 gennaio entrano a far parte del sistema museale civico
Si potranno vistare quattro giorni alla settimana con biglietto singolo o con le card del circuito cittadino

Le Gallerie di Palazzo Thiene, con le loro collezioni artistiche e gli interni ricchi di apparati decorativi e affreschi, da sabato 15 gennaio entrano a far parte del sistema museale civico, aprendo in maniera stabile le porte ai visitatori.
Il sindaco Francesco Rucco e l’assessore Simona Siotto hanno annunciato la nuova organizzazione gestita dalla direzione Musei del Comune di Vicenza.
“Vicenza apre al pubblico in maniera stabile uno dei più bei palazzi del Rinascimento italiano, capolavoro dell’architettura di Andrea Palladio, che va ad arricchire la già ampia offerta museale della città – ha spiegato il sindaco Francesco Rucco-. Sarà anche l’occasione per approfondire il percorso di visita, attraverso l’intimo legame artistico e architettonico tra il palazzo più universale e cosmopolita della città e la mostra “La Fabbrica del Rinascimento” in Basilica palladiana. Abbiamo quindi raggiunto il nostro obiettivo: restituire alla città un monumento significativo, sia per la sua storia recente, per il valore storico artistico dell’edificio e per la ricchezza di opere d’arte in esso conservate”.
“Finalmente, dopo un grande impegno organizzativo e gestionale, possiamo annunciare che Palazzo Thiene – ha sottolineato l’assessore alla cultura Simona Siotto – entra a far parte in modo organico del sistema museale civico che già comprende Teatro Olimpico, Museo civico di Palazzo Chiericati, chiesa di Santa Corona, Museo Naturalistico Archeologico, Museo del Risorgimento e della Resistenza e Basilica palladiana. Il Comune garantisce, ora, un’importante offerta di istituzioni culturali da visitare per chi sceglierà di scoprire Vicenza: si tratta, infatti, di un grande investimento nella prospettiva di crescita culturale della città e a sostegno della candidatura di Vicenza a Capitale italiana della cultura. Dal 15 gennaio sarà, dunque, possibile visitare le Gallerie di Palazzo Thiene, acquistando il biglietto singolo oppure la Vicenza Card o la Card quattro musei o il biglietto unico per residenti, per i quali abbiamo deciso di lasciare invariato il costo del biglietto d’ingresso”.
Il palazzo è stato aperto al pubblico per la prima volta dal Comune di Vicenza il 25 settembre 2021 con un open day gratuito. Dal 26 settembre al 26 dicembre 2021 l’ingresso è stato possibile il sabato e la domenica con visite guidate su prenotazione a cura del gruppo guide turistiche abilitate di Vicenza e del Consorzio Vicenza è.
Dal 15 gennaio le gallerie saranno aperte per quattro giorni alla settimana, da giovedì a domenica, dalle 9 alle 17 (ultimo ingresso alle 16.30) dall’1 settembre al 30 giugno, dalle 10 alle 18 (ultimo ingresso alle 18.30) dall’1 luglio al 31 agosto.
L’ingresso costerà 5 euro, il biglietto ridotto 3, mentre per le scuole è previsto un biglietto da 2 euro per ciascun alunno. Ciascun biglietto è valido otto giorni dalla data dell’acquisto.
Inoltre le Gallerie faranno parte della Vicenza Card, con cui da sabato 15 gennaio si potranno visitare non più 10 ma 11 musei del circuito. Oltre a Palazzo Thiene la card consentirà l’ingresso anche a Teatro Olimpico, Museo civico di Palazzo Chiericati, Museo Naturalistico Archeologico, Museo del Risorgimento e della Resistenza, chiesa di Santa Corona, Museo Diocesano, Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari, Palladio Museum, Museo del Gioiello e Basilica Palladiana (solo monumento, ad esclusione delle mostre).
Allo stesso modo con la Card quattro musei si potrà scegliere di visitare quattro musei degli 11 del circuito, tra cui anche Palazzo Thiene. Il prezzo delle due Card rimarrà invariato: Vicenza Card a 20 euro (intero), 15 euro (ridotto e gruppi), 24 euro (family), 6 euro (scuole); Card quattro musei 15 euro (intero) 13 euro (ridotto).
Anche chi acquisterà il biglietto unico residenti di città e provincia, che rimane confermato a 9 euro, potrà entrare in tutti i sette siti museali del Comune, compreso Palazzo Thiene.
A Palazzo Thiene, esempio mirabilmente conservato di arte rinascimentale e rappresentative della più alta tradizione artistica e architettonica del Veneto, si potranno visitare le sale al piano terra e al piano nobile con l’esposizione della quadreria, delle ceramiche della manifattura Antonibon e delle collezioni dei piatti popolari veneti dell’Ottocento e le sale del sottotetto con la raccolta di stampe dei Remondini e le sculture di Arturo Martini.

I biglietti si potranno acquistare, come già avviene per gli altri musei, allo Iat, ufficio Informazione accoglienza turistica, in piazza Matteotti 12 (0444320854, iat@comune.vicenza.it. Orario di apertura al pubblico: tutti i giorni dalle 9 alle 17.30) oppure nella biglietteria in Basilica Palladiana (tel. 0444 222855) aperta dalle 10 alle 18 (chiuso il lunedì).
Informazioni: https://bit.ly/GalleriediPalazzoThiene

Le Gallerie di Palazzo Thiene
Il Comune di Vicenza dal 6 settembre 2021 è ufficialmente proprietario di Palazzo Thiene, originale esempio di architettura rinascimentale, ideato da Giulio Romano e realizzato tra il 1542 e il 1558 da Andrea Palladio, che si è occupato anche della progettazione esecutiva.
Dal 1994 è patrimonio Unesco e dal 2016 è stato riconosciuto di eccezionale interesse culturale.
Ex sede della Banca popolare di Vicenza dal 1872, successivamente il palazzo è stato acquisito dalla società Immobiliare stampa da cui il Comune lo ha acquistato per restituirlo ai cittadini dopo quasi cinque anni di chiusura.
Ora fa parte del sistema museale civico insieme a Teatro Olimpico, Basilica palladiana, Museo civico di Palazzo Chiericati, Chiesa di Santa Corona, Museo Naturalistico Archeologico e Museo del Risorgimento e della Resistenza e gestito dalla direzione dei Musei civici e Conservatoria Monumenti di Vicenza, organizzata nel servizio Attività Culturali e Museali.
Infatti il palazzo palladiano con le sue importanti collezioni, è il frutto della vocazione al sostegno della cultura perseguito dall’ex istituto bancario e rappresenta espressione artistica fortemente legata alla città e alla sua storia, coerente e affine alle realtà museali e monumentali civiche.

www.comune.vicenza.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button