Veneto

Venetian Cluster: Cabina Nazionale di Regia per i progetti di promozione

Venetian Cluster: Cabina Nazionale di Regia per i progetti di promozione

Venetian Cluster coordinatore della nuova Cabina Nazionale di Regia per i progetti di promozione e valorizzazione del patrimonio italiano destinati al sostegno dell’Unione Europea

A conclusione dell’incontro promosso dagli Stati Generali del Patrimonio Italiano viene ufficialmente istituita la Cabina Nazionale di Regia per i progetti di promozione e valorizzazione del patrimonio italiano destinati al sostegno dell’Unione Europea. La cabina nazionale, coordinata da Venetian Cluster, comunicherà informazioni e opportunità dall’Europa a favore degli operatori pubblici e privati del patrimonio culturale e li affiancherà per coglierne le occasioni di sviluppo anche economico.

Venetian Cluster: Cabina Nazionale di Regia

Si è tenuto il 20 gennaio 2022 l’incontro al vertice promosso dagli Stati Generali del Patrimonio Italiano che ha portato oltre 15.000 operatori del settore a riunirsi e dare ufficialmente avvio a nuove attività per valorizzare e sostenere il patrimonio culturale. L’incontro è stato la sede per annunciare l’istituzione di una Cabina di Regia nazionale con il compito di informare, comunicare e diffondere le opportunità, e affiancare il partenariato pubblico e privato a livello nazionale per cogliere le possibilità anche economiche messe a disposizione dalla comunità europea. Questa attività è fondamentale “in quanto – ha detto l’onorevole Rosanna Conte, presidente dell’Intergruppo parlamentare ‘Patrimonio Italiano e componente in PE dell’Intergruppo parlamentare su ‘Patrimonio culturale europeo, Cammini di Santiago e altri percorsi culturali europei’ – ritengo che l’Europa su questo versante non solo possa ma debba fare molto al fine di salvaguardare il patrimonio culturale e architettonico dei singoli paesi e ciò attraverso interventi di sostegno se non sono possibili interventi di carattere legislativo, laddove naturalmente ci dovessero essere non tanto le necessità quanto invece le possibilità, in accordo con il Parlamento. Io mi impegnerò per questo, ad iniziare da uno dei dossier aperti che ritengo possa essere di particolare interesse che è quello relativo al Programma Europa Creativa 2021 – 2027”.

Con il coordinamento di Venetian Cluster, che opera nel settore da più di 16 anni con oltre 100 progetti nazionali e internazionali realizzati, la Cabina di Regia con base a Venezia, diventa quindi luogo fisico e virtuale per creare sinergie tra le diverse organizzazioni e operatori culturali. Alle organizzazioni pubbliche e private vengono così forniti gli strumenti operativi e economici per collaborare e dar vita a progetti di sviluppo economico, culturale e sociale, che sappiano valorizzare il diffuso patrimonio del quale l’Italia dispone, dichiara infatti Ivan Drogo Inglese presidente degli Stati Generali del Patrimonio Italiano “Con l’avvio della Cabina Nazionale di Regia si rende disponibile uno strumento concreto ed efficace a tutte le organizzazioni, private e pubbliche, rappresentate nella consulta” .

Oltre alla cabina di regia, gli stati generali e gli operatori culturali si sono impegnati a organizzare le Heritage Weeks, settimane dedicate alla promozione di patrimonio e territorio rivolto principalmente a turisti, ospiti e visitatori; istituire un Registro Nazionale dei Cultural Manager, inserire ceramica e motorismo storico tra gli asset identitari italiani e, riservare uno spazio adeguato al patrimonio culturale all’interno dei prossimi Giochi Olimpici invernali Milano-Cortina.

Venetian Cluster

Gian Angelo Bellati, presidente di Venetian Cluster sottolinea come: “La Cabina di regia, grazie al supporto di Venetian Cluster e di tutti gli Enti che partecipano agli Stati generali del Patrimonio italiano, intende da una parte fornire il supporto tecnico per la partecipazione a finanziamenti programmi e politiche europei in modo da sostenere il mantenimento e la valorizzazione del patrimonio culturale, dall’altra stimolare e dare suggerimenti alle Autorità pubbliche affinché i vari programmi di finanziamento o di esenzione fiscale possano essere rafforzati. L’Italia è il primo paese al mondo per patrimonio culturale e quindi più di altri paesi necessita di particolare attenzione per sostenerlo e promuoverlo.” L’insieme di queste iniziative costituisce la strategia con la quale gli Stati Generali del Patrimonio Italiano vogliono sostenere e potenziare il settore culturale, uno strumento in più per uscire dalle difficoltà che hanno colpito il settore in questo periodo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button