Schio e dintorni

Schio: associazioni pro solidarietà

Schio: associazioni pro solidarietà

PUBBLICATO IL BANDO PER L’ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI

È stato pubblicato in questi giorni dal Comune di Schio il bando per la concessione di contributi economici a sostegno delle associazioni della città che nel corso del 2021 hanno operato a favore di nuclei familiari in condizioni di disagio socio-economico e a rischio di emarginazione sociale nel territorio comunale. Le risorse complessive messe a disposizione da parte dell’Amministrazione Comunale ammontano a 20mila euro (5mila euro in più dello scorso anno).

Si tratta di una somma destinata alle associazioni che ne faranno richiesta e che verrà erogata attraverso il pagamento delle spese sostenute dalle associazioni stesse per interventi di supporto a famiglie in difficoltà.

«Come Amministrazione Comunale continuiamo a supportare tutti quei sodalizi cittadini che si occupano di sostenere le persone più vulnerabili. Come per gli anni scorsi questo bando è un’opportunità in più per riuscire a portare avanti interventi a favore di coloro che si trovano in difficoltà, ma è anche un modo per dare un riconoscimento e un aiuto concreto all’impegno delle associazioni stesse. Per le attività del 2021 siamo riusciti anche ad implementare il fondo a disposizione, a ulteriore prova dell’importanza e della necessità di cooperare con il mondo del sociale. Con i contributi erogati attraverso il bando dello scorso anno e relativo alle attività del 2020 il Comune ha sostenuto sette associazioni scledensi impegnate a favore delle fasce più deboli della popolazione» spiega il vicesindaco e assessore alle politiche sociali Cristina Marigo.

I contributi verranno erogati a rimborso delle spese sostenute dalle associazioni a favore di famiglie in difficoltà aiutate per il pagamento delle utenze di energia elettrica, acqua e riscaldamento domestico, il pagamento di canoni di locazione o spese condominiali, anche al fine di prevenire situazioni di morosità che potrebbero portare ad uno sfratto, il pagamento di spese socio-educative a favore di minori (rette scuola e asilo nido, mensa, trasporto scolastico, centri ricreativi estivi, doposcuola, libri di testo scuola dell’obbligo, materiale scolastico, attività sportive, altre spese relative alla scuola), il pagamento spese mediche/farmaceutiche, la fornitura di generi alimentari di prima necessità e la fornitura di vestiario/biancheria.

Le domande per ottenere i contributi vanno presentate entro le ore 13 del 14 febbraio 2022. Tutti i dettagli sulle modalità sono disponibili sul sito del Comune di Schio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button