Sport

Lonigo: “L’Artica”, al via domenica 30 gennaio la decima edizione

Lonigo: “L’Artica”, al via domenica 30 gennaio la decima edizione

SUI COLLI BERICI TUTTO È PRONTO PER L’ARTICA, L’ATTESISSIMA CICLOSTORICA PIÙ FAMOSA DEL NORD ITALIA
Le strade bianche delle colline vicentine protagoniste di un viaggio unico, alla scoperta di paesaggi invernali e del buon cibo della tradizione territoriale, l’affascinante ciclostorica che attraversa i Colli Berici, evento diventato nel corso degli anni un vero e proprio viaggio nel mondo del ciclismo storico. L’itinerario nelle colline venete da quest’anno è entrato a far parte del prestigioso circuito del Ciclo Club Eroica.

Appuntamento per gli appassionati ciclisti al Parco Ippodromo Città di Lonigo, obbligatorio per tutti gli ‘Artici’ il green pass rafforzato, attivato un rigido protocollo di sicurezza e nel pieno rispetto delle norme anti Covid-19. La tabella di marcia che prevede la partenza cosiddetta ‘alla francese’ (dalle ore 9 alle ore 10.00), con arrivo previsto, sempre a Lonigo, intorno alle ore 13.30.

Questa mattina si è svolta la presentazione dell’evento presso Palazzo Pisani a Lonigo. Sono intervenuti, dopo i saluti in videoconferenza di Roberto Ciambetti, Presidente del Consiglio Regionale del Veneto; il sindaco della Città di Lonigo, Pierluigi Giacomello; il consigliere regionale Marco Zecchinato. l’assessore ai Lavori Pubblici, Sport e Politiche Giovanili della Città di Lonigo, Andrea Castiello; Nicolò Muraro di Meneghini & Associati, coorganizzatore de L’Artica; Francesco Noro, fondatore e ideatore de L’Artica e il consigliere regionale Marco Zecchinato.
Ha moderato Nico Parente, responsabile della redazione della testata on line WebSalute.

Una ciclostorica non competitiva per scoprire il piacere della “pedalata lenta”, tra natura, arte, profumi e sapori tradizionali veneti. Quattro i ristori del percorso dislocati nel percorso, Corte de Pieri, Alonte, Punto Zero, Grancona.
I ciclisti avranno l’opportunità di gustare le pietanze tipiche della tradizione veneta, come il Bacalà alla Vicentina, considerato tra i cinque alimenti della tradizione italiana, la Sopressa Vicentina DOP, “pan mojo” e trippe, birra e cabernet.

Un record il numero degli iscritti di questa edizione della ripartenza, più di mille i partecipanti che si diletteranno a tirare fuori abiti pesanti e accessori vintage per pedalare nei freddi giorni della merla, simbolo scelto non a caso per la locandina dell’evento, creata quest’anno dall’artista dei tattoo, Federico Ravaioli.

I percorsi sono due, il “corto” (25 km), pianeggiante e adatto a tutti i tipi di ciclisti, e il “classico” (52 km), con dislivelli di 700 metri. La dotazione prevede bici rigorosamente d’epoca, antecedenti al 1987, con le seguenti caratteristiche: telaio acciaio o alluminio, cavi dei freni esterni, leve cambio al telaio e pedali con gabbiette fermapiedi per i modelli da corsa; sono idonee anche biciclette d’epoca con freni a “bacchetta”, militari e quelle adibite un tempo alla consegna.

Per diluire il flusso dei partecipanti de L’Artica, il ritiro del pettorale e dei pacchi gara sarà da effettuarsi al Parco Ippodromo di Lonigo, nelle seguenti date venerdì 28 gennaio dalle 16.00 alle 19.00, sabato 29 gennaio dalle 11.00 e dalle 15.00 alle 19.00; domenica 30 gennaio dalle 8.00 alle 10.00. I mercatini apriranno nella giornata di sabato 29 e domenica 30 gennaio.

GLI ORGANIZZATORI
L’evento, ideato da Francesco Noro e Francesco Brojanigo, per celebrare i fasti del ciclismo più autentico, nel corso del tempo si è sviluppato, unendo alla bicicletta anche la valorizzazione delle bellezze del territorio da un lato, e le bontà enogastronomiche dall’altro.
Meneghini & Associati, l’agenzia di comunicazione con sede a Vicenza, e uffici operativi a Milano, Reggio Emilia e Roma, è dal 2020 coorganizzatore dell’evento.

I PARTNER
L’Artica ha il patrocinio della Provincia di Vicenza e dell’Amministrazione comunale di Lonigo, che ospita l’evento. Supportano l’evento le Amministrazioni comunali di Alonte, Val Liona e Sarego, e collaborano molteplici associazioni, tra cui Gruppo Strapalladio, Gruppo Stai Sereno, le Aquile, Pro Sarego e Vespa Club Lonigo, Laboratorio Verde di FareAmbiente Provincia di Vicenza; Casa Defrà; Basso Bikes; Campagnolo S.R.L.; Ecozema S.R.L.; Morato Pane S.P.A., Distilleria Nardini Spa; Belluscio Assicurazioni, Birra Cimbra, Lumen Festival, Caseificio Sociale Ponte di Barbarano, Muraro 1907 by Corradini Guastalla, Venerabile Confraternita del Baccalà alla Vicentina, Fonte Margherita 1845 S.R.L.
Media partner: WebSalute e Radio Birikina S.R.L.

GLI SPONSOR
Volkswagen Italia, Athena, Melegatti 1894 Spa e Banca delle Terre Venete.

www.lartica.it

DICHIARAZIONI ISTITUZIONALI

Roberto Ciambetti – Presidente del Consiglio Regionale del Veneto
“Siamo alla decima edizione e si tratta di un numero importante per questa ciclostorica che ha ormai trovato la propria collocazione nel panorama nazionale e internazionale, una pedalata in condizioni non sempre semplicissime per il meteo di gennaio sui nostri colli, ma il bello è anche questo. Fare quest’evento in un momento in cui la pandemia ci sta ancora causando problemi è un segnale di caparbietà e di determinazione, ed è significativo che ci siano manifestazioni come questa che ci portano a un ritorno alla normalità. Mi auguro di essere con voi domenica, ringrazio gli organizzatori, l’Amministrazione comunale di Lonigo e tutti i volontari che si stanno adoperando per la buona riuscita dell’Artica”.

Pierluigi Giacomello, Sindaco della Città di Lonigo
“Sono orgoglioso e particolarmente felice di poter ospitare gli appassionati dell’Artica qui a Lonigo per la 10ma edizione della loro Classica d’Inverno. Orgoglioso perché un gruppo di persone appassionate di sport, di tradizione e di bellezza hanno scelto proprio Lonigo, la nostra città, per questo appuntamento. Un evento che sa di ripartenza: e ripartire è più difficile che continuare a correre. Ci vuole forza, entusiasmo, passione: ciò che questa manifestazione incarna. Vista la situazione storica, abbiamo proprio bisogno di liberare la mente, respirare un’aria nuova, riassaporare
la bellezza dello stare insieme: L’Artica ci farà vivere tutto questo, e noi seguiremo la competizione con il calore della nostra gente”.

Andrea Castiello, Assessore ai Lavori Pubblici, Sport e Politiche Giovanili della Città di Lonigo
“Con uno sforzo importante in questo periodo di emergenza sanitaria siamo riusciti a riproporre L’Artica e per questo ringrazio organizzatori, sponsor, Amministrazione comunale e partecipanti. Una sfida che unisce insieme uno sport come il ciclismo con il nostro territorio e soprattutto un evento che vede la nostra città tornare protagonista. L’Artica ci riporta indietro nel tempo e ci fa ricordare i tempi di quando uno sport come il ciclismo era una tradizione slow. Lo sport è un elemento essenziale per lo stare bene insieme ed arrivare alla decima edizione è un orgoglio per noi, perché negli anni questa sfida è sempre cresciuta fino a quello che è oggi: un punto di riferimento per l’intero panorama sportivo e culturale veneto. Oggi L’Artica riparte e con essa riparte lo sport, un segno della resilienza e della forza dello sport su due ruote, più forte di tutto”.

DICHIARAZIONI DEGLI ORGANIZZATORI

Francesco Noro, fondatore e ideatore de L’Artica
“L’idea folle, la passione e il nostro entusiasmo hanno contagiato fin da subito centinaia di appassionati. Il primo anno de L’Artica abbiamo pedalato in 14, poi 33, poi 130, 300, 400, 500, 600, 700, quest’anno numeri da record con 1.100 iscritti, a numero chiuso. Ho sempre creduto nel potenziale di questo evento, ma il grande lavoro fatto insieme ad Alessandra e Francesco e da quest’anno ai ragazzi di Meneghini & Associati, ha superato ogni mia più rosea aspettativa. E nelle ultime tre edizioni questo entusiasmo ha contagiato anche ciclisti di altri paesi esteri, che vengono con curiosità e tornano a casa euforici e un perché no… un pò ‘magnagati’!”.

Nicolò Muraro, Meneghini & Associati
“L’Artica è un evento unico, ricco di emozione, che celebra un territorio quello dei nostri amati Colli Berici, le sue bellezze paesaggistiche ed enogastronomiche, terre splendide che in questo particolare periodo dell’anno hanno un fascino ancora più speciale, con i campi coperti di brina, una cornice magica, si pedala su fantastiche strade bianche circondate da boschi e parchi, quelle stesse strade percorse dai contadini, un viaggio indimenticabile attraverso piccoli centri e borghi suggestivi, ricchi di storia e arte. Il percorso proposto è così suggestivo che si può percorrere tutto l’anno. Colgo inoltre l’occasione per anticipare che in giugno andremo in scena con “Hills”, un nuovo evento dedicato alla bici sui colli Berici dal 17 al 19 giugno 2022”.

DICHIARAZIONI DEGLI SPONSOR

Stefania Vercesi, Head of Marketing di Athena
“Essere presenti anche quest’anno come main sponsor a L’Artica è per noi motivo di grande orgoglio. Il forte legame con il territorio che da sempre contraddistingue Athena si traduce nel supporto di queste significative iniziative locali che rispecchiano i nostri valori di tradizione, sport, aggregazione e vita all’aria aperta.

Giovanni Tauro, direttore Marketing di Volkswagen Italia
“Il nostro legame con L’Artica va al di là della sponsorizzazione: ci piace soprattutto lo spirito dell’iniziativa, di cui condividiamo i valori e la passione. L’idea di viaggiare insieme, a contatto con la natura e nel rispetto dell’ambiente e della storia, è al cuore della visione di mobilità sostenibile che la Volkswagen promuove con la sua ID. Family di auto 100% elettriche”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button