Vicenza

La Capitale italiana della cultura 2024 sarà scelta entro il 29 marzo

La Capitale italiana della cultura 2024 sarà scelta entro il 29 marzo.
Slittano di due settimane i termini della selezione per dare più tempo alla giuria di esaminare i dossier

Non sarà il 15 marzo, ma il 29 marzo il giorno entro il quale la giuria che deve selezionare la Capitale italiana della cultura per il 2024 farà la sua scelta tra le 23 città candidate, tra cui Vicenza.
Lo slittamento di due settimane, richiesto dal presidente della giuria “in considerazione della recente istituzione della stessa e dell’opportunità di disporre di una tempistica congrua alla valutazione adeguata dei dossier pervenuti dalle ventitré città candidate”, è stato comunicato ufficialmente anche a Vicenza da Salvatore Nastasi, segretario generale del Ministero della Cultura, che ha firmato il relativo decreto di proroga.
Il provvedimento di proroga incide su tutti gli step di selezione delle città candidate.
Non più entro il 18 gennaio, quindi, ma entro l’1 febbraio la giuria esaminerà le candidature ammesse al bando e selezionerà un massimo di dieci progetti finalisti. Non più entro l’1 marzo, ma entro il 15 marzo convocherà di conseguenza ciascuna delle finaliste a un’audizione pubblica di presentazione e approfondimento del dossier di candidatura. Non più, infine, entro il 15 marzo, ma entro il 29 marzo raccomanderà al Ministro della cultura la candidatura ritenuta più idonea a essere insignita del titolo di Capitale italiana della cultura per l’anno 2024.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button