Sport

FISG Figura Europei: Ghilardi-Ambrosini nella top 5 delle coppie di artistico

FISG Figura Europei: Ghilardi-Ambrosini nella top 5 delle coppie di artistico

Si chiude con più di una nota positiva per l’Italia la seconda giornata dei Campionati Europei di pattinaggio di figura di scena a Tallinn, in Estonia. Il miglior risultato di giornata si coglie tra le coppie di artistico, oggi sul ghiaccio dopo il programma corto della giornata inaugurale. Quarti dopo il primo segmento di gara, Ghilardi-Ambrosini (IceLab) – primo tandem tricolore in virtù dell’assenza di Della Monica-Guarise – hanno chiuso la loro gara al 5° posto complessivo centrando una top 5 che migliora di ben tre posizioni il miglior piazzamento ottenuto in carriera, vale a dire l’ottavo posto del 2020.

Per la coppia allenata da Rosanna Murante e Franca Bianconi arriva un libero da 116.14 punti che vale il personal best nel segmento nonostante una performance viziata da qualche errore. Gli azzurri chiudono così a quota 178.90 – altro personal best – e possono dunque guardare con fiducia ai prossimi Giochi Olimpici Invernali di Pechino.

E poi grande giornata anche per l’altro tandem tricolore, quello formato da Sara Conti e Niccolò Macii: decima a metà gara, la coppia tesserata per IceLab ha firmato il sesto libero di giornata con 112.62 punti (personal best) ed è così risalita di ben 3 posizioni in classifica terminando al 7° posto con personal best a quota 168.90 nell’esordio nella rassegna continentale.

Nel segmento femminile che ha invece aperto la giornata si segnala l’ottimo 14° posto di Marina Piredda (Fiamme Oro) dopo il corto, portato a compimento molto bene con 59.53 punti; prestazione opaca invece per la campionessa nazionale Lara Naki Gutmann (Fiamme Oro), 23ª a metà gara con 52.94 punti.

Domani spazio alla danza con la rhythm dance a cui farà seguito il libero degli uomini con ben tre azzurri in gara.

Credit: Diego Barbieri

Artistico
Acrobatico e spettacolare, il pattinaggio artistico declina alla perfezione le infinite potenzialità tecniche e fisiche dei suoi straordinari interpreti. Soli o in coppia, i pattinatori che si cimentano in questa disciplina dimostrano equilibrio e un sensazionale controllo del proprio corpo realizzando sul ghiaccio figure ed esercizi composti accompagnati da una base musicale. Un connubio di atletismo e pulizia tecnica di primissimo livello e difficilmente emulabile. L’occhio segue come rapito le linee disegnate da questi artisti del ghiaccio: figure, passi, trottole, salti, sollevamenti e spirali in un campionario infinito e in continua evoluzione. Un esercizio di costanza, da migliorare e perfezionare all’infinito: uguale, eppure sempre diverso. Uno sport per volare con la fantasia e con i pattini ai piedi, e che nelle cadute, nelle delusioni, sa insegnare e regalare la forza di rialzarsi, più forti e convinti di prima.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button