Economia

Confartigianato: Pulitintolavanderie

Confartigianato: Pulitintolavanderie

Premiate preparazione e competenze delle pulitintolavanderie tradizionali
con la classificazione separata dei codici ATECO dalle lavanderie self-service

“Si tratta di un risultato strategico importante a supporto delle istanze della nostra categoria – spiega Carla Lunardon, presidente della categoria Pulitintolavanderie di Confartigianato a livello provinciale, veneto e nazionale –, raggiunto anche grazie al lavoro svolto dai rappresentanti della Confederazione all’interno del Comitato di revisione dei Codici ATECO e in linea con l’attività di denuncia da parte di Confartigianato delle condizioni di irregolarità nelle quali operano molte lavanderie self service”.
Dal 1° gennaio 2022 infatti è stata apportata una modifica importante ai Codici ATECO del settore. Sono state infatti separate da parte del Comitato ATECO le attività di lavanderia tradizionale e quella self-service, grazie alla creazione di un nuovo codice ATECO per quest’ultima. La novità introdotta riguarda pertanto una nuova categorizzazione relativa all’attività di Lavanderia Self-service, la quale acquisisce il codice ATECO “96.01.30 – Attività di lavanderie self-service”.
“La gestione di un’attività di Pulitintolavanderia tradizionale necessita infatti una preparazione complessa – continua Lunardon – e richiede la frequenza di corsi di formazione specifici per operare con piena consapevolezza in questo delicato settore, tanto più importante in questo periodo di pandemia per la manutenzione e la pulizia dei capi, sia per chi non avesse una lavatrice in casa sia che debba manutenere capi che possono essere lavati solo a secco; infine, proprio in seguito al Covid 19, c’è da mettere in conto l’importanza anche del delicato procedimento di sanificazione dei capi”.
E a proposito della formazione necessaria a un’attività di Pulitintolavanderia tradizionale, è in fase di avvio un corso per ottenere l’abilitazione di Responsabile Tecnico, figura la cui presenza è condizione necessaria per poter condurre tale attività.
Il corso, della durata di 250 ore, si avvierà il 24 gennaio prossimo e si concluderà il 27 giugno; è organizzato da Confartigianato Lombardia ed essendo interamente a distanza è aperto a corsisti in tutto il territorio nazionale. L’adesione deve essere effettuata entro il 20 gennaio prossimo.
Per tutte le informazioni ci si può rivolgere alla segreteria categorie di Confartigianato Imprese Vicenza – email categorie@confartigianatovicenza.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button