Arte, Cultura e Spettacoli

Teatro Comunale di Vicenza: Anželika Cholina Dance Theatre con Anna Karenina

Teatro Comunale di Vicenza: Anželika Cholina Dance Theatre con Anna Karenina

Per la prima volta in Italia l’Anželika Cholina Dance Theatre con Anna Karenina, trasposizione in danza del capolavoro di Tolstoj.

Ritornano finalmente al Teatro Comunale di Vicenza le grandi compagnie internazionali: martedì 14 dicembre alle 20.45 si aprirà la Stagione di Danza 2021/2022 con un appuntamento imperdibile: Anna Karenina in prima ed esclusiva nazionale presentata dalla compagnia lituana Anželika Cholina Dance Theatre, una elegante trasposizione in danza di uno dei più grandi capolavori della letteratura russa di tutti i tempi.
La Stagione di Danza, da sempre fiore all’occhiello nella programmazione del TCVI, è realizzata con la consulenza artistica di Loredana Bernardi. La programmazione 2021/2022 – XXVI edizione di Vicenza Danza, consolida la sua vocazione a mettere in dialogo i linguaggi classici della grande tradizione con le nuove frontiere del contemporaneo, con proposte di indiscutibile livello, presentate da grandi compagnie europee e americane (statunitensi e canadesi) e naturalmente dai migliori coreografi e interpreti della scena nazionale. Sono sette i titoli in programma in Sala Grande (con FND/Aterballetto in doppia data) e quattro le performances di artisti italiani della Stagione di Danza al Ridotto, nel segno delle più nuove tendenze coreografiche e di performing arts che saranno in scena fino a maggio 2022.

Teatro Comunale di Vicenza: Anželika Cholina
Anželika Cholina Dance Theatre con Anna Karenina

Lo spettacolo sarà preceduto dall’intervento del Direttore Artistico Giancarlo Marinelli che avrà luogo alle 20.00 nella Sala del Ridotto, per presentare l’importanza e l’unicità della grande narrazione letteraria trasposta in danza, cifra stilistica che caratterizza l’opera coreografica della poliedrica artista lituana Anželika Cholina.

Lo spettacolo di apertura Anna Karenina – una prima assoluta sui palcoscenici italiani – è presentato dall’Anželika Cholina Dance Theatre, la compagnia fondata dalla giovane coreografa lituana, acclamata in Russia; tratto dall’omonimo romanzo di Lev Tolstoj su musiche di Alfred Schnittke, Piotr Ilich Čajkovskij, Gustav Mahler e Andrew Lloyd Webber, porterà in scena sedici danzatori per dare corpo alla dimensione corale che caratterizza la grande letteratura russa, portando i linguaggi del teatro a dialogare con una forma di danza dal forte taglio narrativo, in linea con la potenza che da sempre sprigiona l’opera di Tolstoj.
Anželika Cholina, lituana di origine ma impregnata di cultura russa, ha voluto esaltare teatralmente i nodi drammaturgici del romanzo: la vita annoiata di Anna accanto al marito Karenin che non ama, l’innamoramento fatale per l’ufficiale Vronskij e un amore vissuto apertamente, l’allontanamento dal figlio amatissimo Serëza, la condanna dell’alta società moscovita e pietroburghese, fino al tragico finale.
Tra appassionanti passi a due, assoli drammatici, mirabili scene d’insieme, si intrecciano parallele nello spettacolo le vicende del romanzo. Su tutte l’amore maturo tra Kitti, fidanzata respinta di Vronskij, e Levin, che da sempre la venera e riuscirà a conquistarla.
La coreografa porta in scena il grande romanzo russo attraverso il suo teatro di danza unico, originalissimo, che unisce balletto classico e danza contemporanea, grazie all’ineccepibile livello tecnico dei danzatori di rigorosa formazione classica. Eccellente il cast della compagnia, questi i 16 danzatori in scena: Beata Molytė, Mantas Vaitiekūnas, Mikalojus Matrosovas, Ernest Barčaitis, Indrė Bacevičiūtė, Urtė Bareišytė, Adam Czaplis, Ramunė Balsevičiūtė, Rūta Lataitė, Leonardas Pobedonoscevas, Agnė Trimonienė, Voicech Žuromskas, Eligijus Butkus, Andrius Žužžalkinas, Greta Frolovaitė, Kristina Siurbytė, sospinti da una colonna sonora avvincente: Schnittke, Mahler, Lloyd Webber e naturalmente Čajkovskij.
Uno spettacolo unico nel suo genere e una poetica, originalissima come testimonia il direttore dello storico Teatro Vachtangov di Mosca: “Lo straordinario talento coreografico e registico di Anželika Cholina si basa sulla capacità di comprendere il teatro, la sua estetica e la sua cultura. È una grande regista, capace di vedere la bellezza interiore, scavare in profondità nell’animo degli artisti rivelandone gli aspetti più nascosti, comprendere il paradosso alla base dell’essere umano creando una sorta di miracolo in palcoscenico”.
La coreografa lituana ha creato spettacoli nei maggiori teatri del mondo, spaziando tra balletto, teatro, regie d’opera, miniature coreografiche, teatro danza, operette e per la televisione, oltre a collaborare regolarmente con il Teatro Bolshoj e il Vachtangov di Mosca.
Formatasi alla Scuola di balletto di Vilnius, nel suo paese natale, e all’Accademia russa di arti teatrali, è oggi professore associato all’Accademia lituana di musica e teatro.
Ha ricevuto numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali, tra cui il prestigioso “Golden Mask” , una sorta di premio Oscar della danza, a Mosca per la migliore coreografia proprio con Anna Karenina che sarà in scena a Vicenza.
Ha fondato la sua compagnia “A|CH Dance Theatre ”nel 2000 a Vilnius, in Lituania, oggi considerata una delle più interessanti realtà europee nel settore del teatro danza.

La nuova stagione artistica è sostenuta dai soci della Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza: Comune di Vicenza, Regione del Veneto, Fondazione Cariverona, Intesa Sanpaolo e da una rete di partner e sponsor, istituzioni e imprese: AGSM AIM, Anthea S.p.A., Banca Popolare di Marostica – Volksbank, Burgo Group, Cantine Colli Vicentini – Vitevis, Banca delle Terre Venete, Confcommercio Vicenza, Develon, F.I.S. Fabbrica Italiana Sintetici, Gruppo Battistolli, Inglesina, ItalOhm, Lions Club Vicenza, Nardi S.p.A., Pesavento, Telemar, Viacqua. Prosegue con la nuova stagione artistica, la campagna di membership degli Amici del Teatro, cittadini, spettatori e aziende che con il loro contributo hanno partecipato a far crescere il teatro come bene comune, ma soprattutto, durante i mesi di chiusura hanno dimostrato la loro vicinanza, in tutti i sensi.
I biglietti per lo spettacolo costano 37 euro interi, 32 euro ridotti over 65 e 21 euro ridotti under 30.
Sono in vendita gli abbonamenti alla stagione ed è attiva la promozione “Ultime file danza” che offre un pacchetto di tre spettacoli (14 dicembre, 19-20 febbraio e 2 aprile) a 49 euro con posto a sedere nelle file dalla W alla Y. La promozione è valida anche per l’acquisto dei singoli biglietti al prezzo speciale di 18 euro. I tagliandi sono acquistabili in biglietteria previo appuntamento obbligatorio dal martedì al sabato dalle 15 alle 18.15; al telefono chiamando lo 0444-324442 nei giorni di aperture dalle 16 alle 18; online sul sito www.tcvi.it
Relativamente alle misure di contenimento della pandemia, i biglietti per gli spettacoli sono nominali. In caso di acquisto per più spettatori, sarà necessario fornire i dati anagrafici e l’indirizzo mail di ognuno.
In ottemperanza alla normativa vigente, dal 6 dicembre l’ingresso a teatro è consentito solo ai possessori di “Green Pass rafforzato”, ovvero a chi è vaccinato o guarito dal Covid-19, salvo i casi di esenzione previsti dalla legge. Per maggiori informazioni: www.dgc.gov.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button