Schio e dintorni

Schio: la “Digitale Commedia”

Schio: la “Digitale Commedia”: un’utile e simpatica guida al mondo digitale, in compagnia di Dante

Se per molti il mondo del digitale viene visto ancora come un “Inferno” dalle molte insidie e dai percorsi accidentati, ecco pronto il “Dante” della situazione, che come nella celebre opera di Alighieri, promette di condurre, dopo un po’ di “Purgatorio”, a un meritato “Paradiso”.

Si presenta così la “Guida galattica alla Digitale Commedia” un prodotto editoriale promosso da Pasubio Tecnologia e progetto AVATAR, con la collaborazione di Alda+, il supporto di POR Regione Veneto e realizzato da Pleiadi Science Farmer. Si tratta di un opuscolo presentato di recente, che si pone l’obiettivo di semplificare l’accesso agli strumenti e ai linguaggi digitali, la cui conoscenza è sempre più necessaria nella vita di tutti i giorni. La guida, dalla grafica accattivante con illustrazioni che ne facilitano la lettura, conduce un passo dopo l’altro a perdere la diffidenza per certi termini astrusi, ad apprezzarne i benefici e a perdere quella sorta di timidezza propria dell’approccio a ciò che non si conosce ancora.

«L’Italia è fanalino di coda per competenze digitali e questo fa sì che la tecnologia invece di aiutare le persone, ne acuisca il divario sociale – dichiara Laura Locci, amministratore unico di Pasubio Tecnologia – Tuttavia spesso si sottovaluta che questo divario digitale è prima di tutto un divario linguistico e che a volte basterebbe tradurre certi termini tecnici nella nostra lingua madre. Ecco perché abbiamo pensato che Dante, il padre della lingua italiana, potesse guidarci in maniera leggera e anche ironica a scoprire il significato dei termini ostici e a cosa servono certe tecnologie che usiamo ogni giorno Spero che questa guida, che è liberamente scaricabile e stampabile, possa essere utile a tutti per districarsi nella “selva oscura” della tecnologia».

“Anche questa realizzazione, che si affianca alle molteplici altre iniziative formative di AVATAR, rappresenta un tassello del disegno di espansione degli utenti del digitale – aggiunge Valter Orsi, sindaco del Comune di Schio, capofila del progetto AVATAR che coinvolge altri 11 comuni – La pluralità delle azioni messe in campo, con la diversificazione dei rispettivi destinatari (cittadini, scuole, enti pubblici) fa sì che un po’ alla volta ogni fetta dei molti potenziali utenti, possa appropriarsi di nuove competenze personalizzate per età, professione, esigenze personali d’uso. È un lavoro che si va incrementando, goccia a goccia. Desidero ringraziale la vicesindaco del Comune di Valdagno, Anna Tessaro, che ha avuto l’idea e dato l’impulso per questo bel lavoro. Come Amministrazione, inoltre, in onore al sommo poeta, abbiamo anche adottato una delibera che impone l’uso della lingua italiana negli atti pubblici in sostituzione di acronimi e termini anglofoni».

La “Guida galattica alla Digitale Commedia” può essere scaricata e stampata dal sito di AVATAR: https://www.avatarlab.it/2021/10/20/guida-galattica-alla-digitale-commedia-pubblicazione-e-presentazione/

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button