Sport

FISG: Campionati Italiani Assoluti di pattinaggio di figura

FISG: Campionati Italiani Assoluti di pattinaggio di figura

Figura, ai Campionati Italiani Assoluti 2022 grandi conferme per Grassl, Gutmann e Della Monica-Guarise

Una due giorni di grandi conferme e grande spettacolo. Al Palavela di Torino l’edizione 2022 dei Campionati Italiani Assoluti di pattinaggio di figura assegna i titoli tricolori e lo fa con una parola d’ordine: continuità. Bis per Gutmann al femminile, poker per Grassl al maschile, addirittura settebello per Della Monica-Guarise tra le coppie di artistico. Il pubblico presente al palazzetto del capoluogo piemontese si gode una grande domenica nell’evento organizzato dalla Federazione Italiana Sport del Ghiaccio insieme al CUS Torino.

La sfida più attesa, di altissimo livello, è ancora una volta quella degli uomini, con Daniel Grassl (Fiamme Oro) capace di dimostrare tutto il suo valore e di imporsi con 273.96 punti complessivi: programma libero di altissimo rilievo il suo, valutato dai giudici meritevole di 177.30 punti (il migliore di giornata), sempre all’insegna di una grande pulizia tenica. “Sono felice, il quarto titolo consecutivo era un obiettivo importante per me – racconta Grassl appena terminata la gara -. Mi sento molto bene e sono pronto per una seconda parte di stagione davvero importante con i fondamentali eventi che ci attendono“. Alle spalle dell’altoatesino, fantastico lungo anche di Matteo Rizzo (Fiamme Azzurre), trascinante sul ghiaccio con un programma da 174.90 punti e nuovamente secondo nella classifica finale con un punteggio complessivo di 262.98. Termina al 3° posto Gabriele Frangipani (Fiamme Oro) con 216.69 punti.

Tra le donne guida la campionessa in carica Lara Naki Gutmann (Fiamme Oro), prima al momento con 63.43 punti, davanti ad una buonissima Anna Pezzetta (Young Goose Academy) a quota 60.63. Terza al momento Marina Piredda (Fiamme Oro) con 60.51 punti mentre Lucrezia Beccari (IceLab) e Ginevra Negrello (Varese Ghiaccio) – sulla carta prime avversarie della Gutmann – inseguono rispettivamente in quarta (54.64) e quinta posizione (52.20 punti).

Allungano invece l’incredibile striscia di titoli tricolori Nicole Della Monica e Matteo Guarise (Fiamme Oro), al settimo sigillo in carriera. Gli allievi di Cristina Mauri salgono sul gradino più alto del podio imponendosi nel libero (129.61) e confermando la leadership di ieri con un punteggio complessivo di 195.89 al termine di una giornata che li ha visti più sciolti e disinvolti nella loro prestazione. Ottimi pure, al secondo posto, Rebecca Ghilardi e Filippo Ambrosini (IceLab), ottimi nel secondo segmento di gara e capaci di raggiungere quota 180.82 punti. Gara importante anche per Sara Conti e Niccolò Macii (IceLab), terzi e dunque sul podio con 169.36 punti totali.

Grandissimo equilibrio, infine, nella danza junior. Il duello tra Tali-Frasca (IceLab) e Calderari–Cilli (IceLab) si ripropone anche nel corto. Tali-Frasca infatti, leader dopo la rhythm dance per soli 35 centesimi di punto, nella free dance subiscono la rimonta dei rivali e chiudono secondi con 149.64 punti. La spuntano così Calderari-Cilli, primi nel libero con un segmento da 90.42 punti e anche nella generale a quota 149.91 punti, con soltanto 25 centesimi di vantaggio sugli inseguitori: per gli allievi di Barbara Fusar Poli il primo titolo italiano junior in carriera. Completano il podio al terzo posto, con un punteggio complessivo di 133.75, Kirichenko-Pellegrini (IceLab).

Figura, ai Campionati Italiani Assoluti 2022 grandi conferme per Grassl, Gutmann e Della Monica-Guarise

Una due giorni di grandi conferme e grande spettacolo. Al Palavela di Torino l’edizione 2022 dei Campionati Italiani Assoluti di pattinaggio di figura assegna i titoli tricolori e lo fa con una parola d’ordine: continuità. Bis per Gutmann al femminile, poker per Grassl al maschile, addirittura settebello per Della Monica-Guarise tra le coppie di artistico. Il pubblico presente al palazzetto del capoluogo piemontese si gode una grande domenica nell’evento organizzato dalla Federazione Italiana Sport del Ghiaccio insieme al CUS Torino.

La sfida più attesa, di altissimo livello, è ancora una volta quella degli uomini, con Daniel Grassl (Fiamme Oro) capace di dimostrare tutto il suo valore e di imporsi con 273.96 punti complessivi: programma libero di altissimo rilievo il suo, valutato dai giudici meritevole di 177.30 punti (il migliore di giornata), sempre all’insegna di una grande pulizia tenica. “Sono felice, il quarto titolo consecutivo era un obiettivo importante per me – racconta Grassl appena terminata la gara -. Mi sento molto bene e sono pronto per una seconda parte di stagione davvero importante con i fondamentali eventi che ci attendono“. Alle spalle dell’altoatesino, fantastico lungo anche di Matteo Rizzo (Fiamme Azzurre), trascinante sul ghiaccio con un programma da 174.90 punti e nuovamente secondo nella classifica finale con un punteggio complessivo di 262.98. Termina al 3° posto Gabriele Frangipani (Fiamme Oro) con 216.69 punti.

Tra le donne guida la campionessa in carica Lara Naki Gutmann (Fiamme Oro), prima al momento con 63.43 punti, davanti ad una buonissima Anna Pezzetta (Young Goose Academy) a quota 60.63. Terza al momento Marina Piredda (Fiamme Oro) con 60.51 punti mentre Lucrezia Beccari (IceLab) e Ginevra Negrello (Varese Ghiaccio) – sulla carta prime avversarie della Gutmann – inseguono rispettivamente in quarta (54.64) e quinta posizione (52.20 punti).

Allungano invece l’incredibile striscia di titoli tricolori Nicole Della Monica e Matteo Guarise (Fiamme Oro), al settimo sigillo in carriera. Gli allievi di Cristina Mauri salgono sul gradino più alto del podio imponendosi nel libero (129.61) e confermando la leadership di ieri con un punteggio complessivo di 195.89 al termine di una giornata che li ha visti più sciolti e disinvolti nella loro prestazione. Ottimi pure, al secondo posto, Rebecca Ghilardi e Filippo Ambrosini (IceLab), ottimi nel secondo segmento di gara e capaci di raggiungere quota 180.82 punti. Gara importante anche per Sara Conti e Niccolò Macii (IceLab), terzi e dunque sul podio con 169.36 punti totali.

Grandissimo equilibrio, infine, nella danza junior. Il duello tra Tali-Frasca (IceLab) e Calderari–Cilli (IceLab) si ripropone anche nel corto. Tali-Frasca infatti, leader dopo la rhythm dance per soli 35 centesimi di punto, nella free dance subiscono la rimonta dei rivali e chiudono secondi con 149.64 punti. La spuntano così Calderari-Cilli, primi nel libero con un segmento da 90.42 punti e anche nella generale a quota 149.91 punti, con soltanto 25 centesimi di vantaggio sugli inseguitori: per gli allievi di Barbara Fusar Poli il primo titolo italiano junior in carriera. Completano il podio al terzo posto, con un punteggio complessivo di 133.75, Kirichenko-Pellegrini (IceLab).

Credito fotografico: Diego Barbieri

FISG: Campionati Italiani Assoluti di pattinaggio di figura
Daniel Grassl
FISG: Campionati Italiani Assoluti di pattinaggio di figura
Gabriele Frangipani
FISG: Campionati Italiani Assoluti di pattinaggio di figura
Matteo Rizzo
FISG: Campionati Italiani Assoluti di pattinaggio di figura
Nicole Della Monica e Matteo Guarise
FISG: Campionati Italiani Assoluti di pattinaggio di figura
Rebecca Ghilardi e Filippo Ambrosini
Lara Naki Gutmann
FISG: Campionati Italiani Assoluti di pattinaggio di figura
Anna Pezzetta
FISG: Campionati Italiani Assoluti di pattinaggio di figura
Marina Piredda

Fonte: Federazione Italiana Sport del Ghiaccio (F.I.S.G.)

La Federazione Italiana Sport del Ghiaccio (F.I.S.G.) nasce a Milano nel settembre 1926 dalla fusione di tre Federazioni preesitenti: la Federazione Italiana Pattinaggio, la Federazione Italiana Hockey e la Federazione Italiana Bob Club d’Italia. Un coerente percorso attraverso tre quarti di secolo che ha portato, dopo il 1992, alle prime grandi medaglie olimpiche. Ecco riassunto, in brevissime parole, l’instancabile lavoro di un mondo di appassionati spesso anonimi che hanno contribuito a far crescere questa federazione sino ad oggi.

Il primo presidente fu Alberto Bonacossa, a cui succedette Luigi Tornelli fino al 1933, anno in cui tutte le Federazioni vennero trasferite a Roma; quella del ghiaccio si unì alla federazione dello sci dando vita alla F.I.S.I. (Federazione Italiana Sport Invernali). Nel dopoguerra la Federazione Italiana Hockey su Ghiaccio e la Federazione Italiana di Pattinaggio su Ghiaccio – distaccatesi dalla F.I.S.I. – vennero riconosciute e riammesse alle rispettive Federazioni Internazionali (I.I.H.F. e ISU). Le due Federazioni proseguirono sino alla fusione datata 6 settembre 1952 nella rinata F.I.S.G. che elesse presidente Remo Vigorelli sino al 1961 quando subentrò Enrico Calcaterra. Dal 1972 ad oggi si sono poi alternati Mario Pinferi, Luciano Rimoldi, Paul Seeber e Giancarlo Bolognini.

Dal maggio 2014 la F.I.S.G. è presieduta da Andrea Gios. La particolarità della federazione è quella di abbracciare, in forma traversale, tutti gli amanti del “mondo ghiaccio” con cinque differenti settori: curling, figura, hockey, stock sport e velocità senza dimenticare il mondo paralimpico, entrato nella F.I.S.G. a partire dal 2010. Tutte le nostre discipline affascinano per una serie di caratteristiche comuni solo al ghiaccio. Emozioni da vivere insieme.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button